Domenica, 22 Novembre 2015 17:37

Santa Cecilia. La star del violino Chen con Petrenko. Un trionfo

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Un concerto strepitoso. Tra gli spettatori della platea l’attore Toni Servillo, famoso protagonista de “La grande bellezza”, si è sperticato in applausi. Lunedì e martedì si replica

ROMA – Consigliamo di non perdere l’occasione per ascoltare per la prima volta al Parco della Musica, sul palcoscenico della Sala Santa Cecilia (lunedì 23 ore 20,30 - martedì 24 ore 19,30) il giovane violinista Ray Chen, che ha debuttato ieri accompagnato dall’ottimo direttore d’orchestra Vasily Petrenko, suscitando un concerto di battimani straordinario. Tra gli spettatori della platea l’attore Toni Servillo, famoso protagonista de “La grande bellezza”, si è sperticato in applausi. 

Giovanissimo, simpatico, in chiusura Ray Chen  si è visto per un attimo tra il pubblico, che non ha scordato di ringraziare. Questo ventiseienne, musicista-blogger, appassionato di play station, che confida in you tube per avvicinare i ragazzi alla musica classica, è nato a Taiwan ed è cresciuto in Australia, a quindici anni è entrato al Curtis Institute of Music di Philadelphia, dove ha studiato con Aaron Rosand; vincitore dei Concorsi Queen Elisabeth (2009) e Yehudi Menuhin (2008), è uno dei nuovi padroni del violino tra i più affascinanti in campo internazionale.

Ray Chen si è esibito con il prezioso e inseparabile Stradivari Joachim del 1715, deliziandoci della Symphonie espagnole per violino e orchestra di Lalo, musicista ottocentesco misconosciuto dalla critica e salvato dal pubblico. La sua Sinfonia spagnola per violino e orchestra, che vide la luce contemporaneamente alla Carmen di Georges Bizet, è una delle prime composizioni orchestrali francesi a far uso del folklore spagnolo e dei suoi ritmi di danza,  oggi colpisce per i suoi accenti leggeri, eleganti, misti all’evocazione di ritmi popolari iberici limati e resi puri. Pentagramma che tende a far risaltare le capacità del violino, portato da Ray Chen all’ennesima potenza. A fine concerto gli applausi interminabili sono stati una evidente richiesta di bis e il giovane asso taiwanese, esprimendosi in italiano, ha suonato ancora Paganini e Bach. Un trionfo.

A dirigere Chen, sul podio dell’Orchestra di Santa Cecilia è stato il bravissimo direttore Vasily Petrenko, ospite fisso dell’Accademia. Petrenko, classe 1976, nel 2007 è stato, tra l’altro, nominato giovane artista dell’anno ai Gramophone Awards e nel 2010 Musicista dell’anno al Classical Brit Awards. Nella seconda parte del programma dirige Manfred di Čajkovskj -  viaggio musicale all’interno del poema di Byron – potente, sfarzoso, orgiastico, tragico, grande. Benché  Čajkovskj non lo considerasse tale: ciò che autore ritiene di ripiego, il pubblico può illuminare.

Auditorium Parco della Musica di Roma. 

Sala Santa Cecilia lunedì 23 ore 20,30 - martedì 24 ore 19,30

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]