Giovedì, 14 Ottobre 2010 18:25

Yehudi Menuhin – Musica e Vita Interiore

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)

ROMA - Figura a tutti gli effetti leggendaria nella musica del novecento, Yehudi Menuhin è stato insigne violinista, apprezzato didatta e direttore d’orchestra, spirito musicale eclettico e geniale, capace di vibranti escursioni che hanno lasciato significative tracce anche al di fuori della tradizione “culta” – memorabili le sue scorribande al fianco di Ravi Shankar ed i sodalizi in chiave jazz con Stéphane Grappelli – .


Talento di precoce maestria, nato a New York da genitori ebrei, è unanimemente riconosciuto tra i maggiori virtuosi della propria generazione ed assoluto punto di riferimento per le successive. Artista di notevole sensibilità ed umanità, ha saputo frasi apprezzare anche per il “magistero etico” con cui, grazie al prezioso veicolo della sua musica, ha offerto enormi tributi per nobili quanto delicate cause – si ricordino le performance per i soldati in guerra durante il secondo conflitto mondiale, i suoi discorsi in favore dei dissidenti della Russia comunista, il commovente concerto a Belsen nel ’45, assieme al grande Benjamin Britten, regalo per i sopravvissuti dei campi di concentramento – .


Compendio delle sue immense qualità umane quanto musicali è il libro “Musica e Vita Interiore”, di recente in libreria per i tipi di “rueBallu”. Arricchito da un’appassionata prefazione di Moni Ovadia, il libro ricostruisce, attraverso un florilegio di preziose interviste e scritti dello stesso Menuhin, le tappe della sua inimitabile carriera – il debutto nel 1924, a soli sette anni, accompagnato al piano da Louis Persinger – e della sua vita tanto intensa quanto ricca, che ha fatto di lui un esempio assoluto nel mondo della cultura – non solo – ebraica.
Famoso per il suono impareggiabile che sapeva trarre dal suo violino, questo genio interpretativo “...era anche un grand’uomo” citiamo dalla prefazione di Ovadia “... per il suo magistero etico e pedagogico. Menuhin ha incarnato mirabilmente la figura dell’artista intellettuale ebreo cosmopolita, figura paradigmatica della migliore cultura europea e occidentale dalla incorruttibile fibra morale, ma alieno da ogni moralismo, che ha saputo essere simultaneamente il migliore interprete della cultura nazionale in cui ha avuto la ventura di crescere e, al tempo stesso, ha saputo esprimersi come pensatore e cittadino universale nutrito da un irrinunciabile umanesimo, dalla passione per la dignità dell’uomo, per i suoi diritti, e da una vocazione radicale per la pace. La visione universalista di Menuhin si manifesta particolarmente nella sua grande apertura alle diversità culturali come ricchezza e opportunità.”


Un libro prezioso, dunque, che si segnala come imperdibile opportunità per conoscere un grande spirito, non solo musicale, del secolo appena concluso.
Due parole di elogio vanno spese per “rueBallu”, casa editrice specializzata in edizioni musicali di certificato pregio – tra queste “Incontro con Nadia Boulanger”, “L’arte speranza dell’umanità”, dello stesso Menuhin, “Mi Vida”, autobiografia di Celia Cruz con prefazione di Franco Battiato – e valore artistico.


Titolo – “Musica e Vita Interiore”
Autore – Yehudi Menuhin
Collana – Hommes Extraordinaires
N. pagine – 144
Prezzo – 16 €
www.rueballu.it

Last modified on Giovedì, 14 Ottobre 2010 18:27

Correlati

1 comment

  • Comment Link antopnio Venerdì, 15 Ottobre 2010 16:57 posted by antopnio

    bellissimo libro

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Europa

Resisti mia bella Europa verdeggiante culla dei secoli.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

La ruota della vita

Si cresce e dentro si muore Si grida e nessuno ci ascolta.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quando l’intimità si fa politica attraverso la pittura. Intervista a Romina Bass…

Parlare di donne e politica in tempi di ritorno femminista significa addentrarsi in un periglioso terreno, col rischio che tutto venga fagocitato da nuovi slogan e propaganda di movimento.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 72. I diritti umani sulla Croisette. Tutti i premi

CANNES – Le opere cinematografiche create e scelte per la kermesse del 2019 distinguono la sensibilità di un gruppo sociale, il suo desiderio di indirizzare il mondo, in una parola...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Fertilità. L’orologio biologico non segue i nostri comodi

Convegno Rotary con il dottor  Alberto Vaiarelli, specialista di medicina della riproduzione, fondatore di ”Idee fertili”

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]