Domenica, 24 Aprile 2016 17:41

William Shakespeare e il respiro dell'eternità

Scritto da

Un respiro di eternità, un soffio di magia, un senso di poesia, di grandezza, di meraviglia: questi sono i sentimenti che suscita la visione di una qualunque opera di Shakespeare, scomparso quattrocento anni fa ma immortale nel ricordo e nella ricchezza culturale che ci ha lasciato

Le sue opere come modello di perfezione stilistica, la sua analisi storica profonda e dettagliata, i suoi personaggi che coprono tutte le sfaccettature dell'animo umano, il suo essere un uomo vissuto a cavallo fra il Sedicesimo e il Diciassettesimo secolo eppure tuttora di straordinaria attualità, la bellezza di dialoghi destinati a rimanere impressi nella memoria di chiunque abbia avuto la fortuna di leggerli o di ascoltarli. E poi il suo ritmo incalzante, il suo susseguirsi di pause e scene d'azione, il suo mettere in scena una costante lotta dell'uomo contro il destino, talvolta contro se stesso, comunque contro ogni inganno e malvagità, fino a soccombere e a crollare sotto i colpi dell'ingiustizia o a trionfare ponendosi comunque interrogativi sul destino e le sorti dell'umanità.
Nel teatro shakespeariano ciò che colpisce è la ricchezza, la varietà, la moltitudine, la complessità, l'incredulità che desta negli spettatori questa narrazione che sembra sia stata realizzata appositamente per un film hollywoodiano quando invece, è bene ricordarlo, l'autore è vissuto in un'epoca nella quale non esisteva nemmeno la radio.
Colpiscono gli imprevisti, le conclusioni, le trame, la capacità dei personaggi di prendere la scena e impossessarsi dell'attenzione degli spettatori ma, soprattutto, colpisce l'universalità dei messaggi inviati: riflessioni senza tempo, visioni lungimiranti, un campionario di attori pubblici e privati che ricorda, in parte, la vivacità della Commedia dantesca. E anche di Shakespeare è lecito dire che siamo nell'ambito del divino, con questo teatro che sopravvive ai secoli e che anzi, più passa il tempo, più si rafforza nei contenuti e nello spessore della lezione che è in grado di impartire.
Un raffinato cantore dell'evoluzione del proprio Paese, un appassionato di vicende storiche e di intrecci sentimentali, un neo-classico prima dell'affermarsi del classicismo settecentesco, un romantico prima dell'affermarsi del romanticismo ottocentesco, un uomo e un autore sempre così avanti da sembrare ancora oggi un precursore di nuove correnti letterarie.


Così come nella poesia è esistita una fase prima e una fase dopo Dante o dopo Leopardi, così come nella musica è esistita una fase prima e una fase dopo i Beatles, allo stesso modo Shakespeare ha avuto un impatto dirompente e, forse, irripetibile sul teatro e sulle modalità stesse di rappresentazione.
E noi, frenetici e insensibili materialisti del Ventunesimo secolo, rimaniamo incantati al cospetto di tanta genialità, ispirati dalla bellezza di opere "fatte della stessa materia di cui sono fatti i sogni" e incantati da questo tumultuoso susseguirsi di vicende che scorrono davanti ai nostri occhi e vi rimangono impresse.
Finché esisterà anche un solo uomo sulla Terra che non si rassegnerà alla barbarie, Shakespeare sarà sempre di moda; e quando anche tutti gli uomini dovessero essersi rassegnati al cinismo, al disincanto e alla scomparsa della cultura, le sue opere dimostreranno di essere più forti di tutto, persino della nostra ostentata e masochistica volontà di annientarci a vicenda.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]