Venerdì, 08 Luglio 2016 16:20

Biblioteca Rispoli. In mostra gli anni d’oro del Premio Strega

Scritto da

Alla vigilia della proclamazione del vincitore della settantesima edizione, Paola Gaglianone e Roberto Ippolito hanno inaugurato la mostra curata da Maurizio Riccardi e Giovanni Currado: il racconto de “Gli anni d’oro del Premio Strega”con le fotografie di Carlo Riccardi alla Biblioteca Rispoli, in Piazza Grazioli 4 a Roma, fino al 30 luglio.

ROMA - Il 17 febbraio 1947 Maria Bellonci – della quale molti conoscono “Lucrezia Borgia”, il suo libro più famoso – annunciava ufficialmente di aver fondato il Premio Strega: “Già da tempo cominciavo a pensare ad un nostro premio, un premio che nessuno avesse mai immaginato. L’idea di una giuria vasta e democratica che comprendesse tutti i nostri amici mi sembrava tornar bene per ogni verso”.   Concepito durante la seconda guerra mondiale, lo Strega nacque nello spirito della ricostruzione civile dopo gli anni cupi del fascismo e della guerra. Gli Amici della domenica, chiamati così per il giorno delle loro prime riunioni nel 1944, sono coloro i quali animano il premio: quattrocento esponenti del mondo culturale che ogni anno, con due successive votazioni a Roma, scelgono il libro di narrativa vincitore. La giuria è integrata dai voti di scuole, università, istituti italiani di cultura, Società Dante Alighieri e da un gruppo di lettori forti.

Le foto di Carlo Riccardi hanno immortalato il clima speciale delle giornate delle votazioni e oggi grazie al maestro, che compirà novanta anni il prossimo 3 ottobre, possiamo ripercorrere il cammino di un Premio letterario che è storia culturale di una nazione. Le sue foto in bianco e nero, alcune inedite, hanno la tenerezza del tempo trascorso e ci sono presenti, perché gli artisti più grandi, è importante ricordarlo, attraverso le opere parlano all’anima e sono tra noi.

 La prima che ci accoglie all’inizio della galleria è Maria Bellonci, severa, matronale padrona di casa, segue il volto annoiato di Alberto Moravia: lo scrittore del resto non fece mistero di essere tale. Pier Paolo Pasolini, asciutto, elegante, poi Elsa Morante, Raffaele La Capria, Giorgio Bassani, Giovanni Arpino, Anna Maria Ortese. Non potevano mancare i personaggi dello spettacolo come Marcello Mastroianni, Nino Manfredi, Sandra Milo, poiché cinema e letteratura hanno molte cose in comune, non ultima la mondanità.


La Biblioteca Rispoli, nelle ex scuderie del quattrocentesco Palazzo Doria Pamphilj, presenta anche in alcune vetrine le edizioni storiche dei libri vincitori e candidati che fanno parte del suo patrimonio di quaranta mila volumi. La mostra “Vita da Strega”, ricostruisce attraverso le immagini di grande impatto la storia del Premio dall’istituzione fino al 1971. Ci fa entrare nel salotto letterario di Maria Bellonci e del marito, il giornalista e critico letterario Goffredo, che animarono il Premio con il contributo di Guido Alberti, produttore del liquore Strega dal quale il nome alla manifestazione di cui è mecenate. 

"Vita da Strega" è anche un libro, dal titolo "Gli anni d'oro del Premio Strega - Racconto fotografico di Carlo Riccardi" (Edizioni Ponte Sisto).
Il volume raccoglie una selezione di oltre novanta foto, una sintesi più ampia della raccolta presente all'interno dell'Archivio Riccardi, e termina con il commento di Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci. 


 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]