Giovedì, 08 Settembre 2016 09:12

Venezia classici 73. “Acqua e zucchero. Carlo di Palma, i colori della vita”

Scritto da

Un documentario racconta la vita artistica di uno dei maggiori direttori della fotografia attraverso cento film, di cui non pochi appartenenti alla storia del cinema

LIDO DI VENEZIA (nostro inviato)“Acqua e zucchero” è quello che dava da bere a Carlo Di Palma, quando era piccolissimo, il tramviere al quale sua mamma lo affidava. Romano, figlio di una fioraia, famiglia semplice e con senso artistico, così è cresciuto Carlo uno dei maggiori direttori della fotografia del nostro cinema. Ha iniziato a lavorare prestissimo, a soli quindici anni ,imparando alla perfezione un mestiere che tanto ha dato alla sua vita e al pubblico.

Assistente operatore già a diciotto anni sul set di Ossessione diretto da Luchino Visconti, per un decennio lavorò con i migliori direttori della fotografia del periodo. Eccellente alle prese con il bianco e nero (da Kapò a La lunga notte del '43, da Divorzio all'italiana a Omicron), fu soprattutto con il colore che riuscì ad esprimere tutta la sua arte. Con i due film di Antonioni Il deserto rossoBlow-up raggiunse una tappa fondamentale con sperimentazioni cromatiche di grande rilievo. Durante la lavorazione di Blow-up, girato agli Elstree Studios di Londra, Carlo Di Palma fece la conoscenza di Stanley Kubrick, che stava girando 2001: Odissea nello spazio nel teatro di posa a fianco di quello usato da Antonioni. Kubrick sospese le riprese per aspettare che Di Palma finisse quelle  per Antonioni, in modo da poter affittare delle luci di sua invenzione per illuminare la scena.

Dal 1983 lavorò con continuità negli Stati Uniti, dove incontrò il grande Woody Allen e stabilì con lui un proficuo sodalizio artistico che duro molto a lungo, fotografando tutti i suoi film da Hannah e le sue sorelle fino a Harry a pezzi, vincendo numerosi premi

Come regista diresse tre commedie negli anni settanta, tutte interpretate da Monica Vitti, che fu sua compagna di vita dal 1964 per diversi anni. La migliore di queste resta Teresa la ladra, tratta da un romanzo di Dacia Maraini. In seguito si unì in matrimonio con la produttrice cinematografica Adriana Chiesa, una bella signora che ci conduce sui passi del marito lungo il documentario “Acqua e zucchero”. 

Il film non è solo il racconto della vita artistica di Di Palma,  ma un vero e proprio percorso all’interno del cinema italiano attraverso più di cento film: dal neorealismo di Visconti, De Sica, Germi, ai capolavori che hanno segnato la storia della cinematografia mondiale come “Deserto Rosso” e “Blow Up” di Michelangelo Antonioni, alla lunga collaborazione con Woody Allen. 


Aneddoti e commenti di autorevoli eccellenze del cinema mondiale tra i quali Bernardo Bertolucci, Woody Allen, Wim Wenders, Volker Schlondorf, Ken Loach, ci
accompagnano in questo appassionante viaggio con i colori e la visione di un cinema italiano che rimane per sempre nella storia del cinema, all’opera di un grande genio contemporaneo Woody Allen.



"Acqua e Zucchero. Carlo Di Palma, i Colori della Vita" è stato sostenuto da:
MIBACT

RegiaFariborz Kamkari
Anno di produzione: 2016
Durata: 90'
Tipologia: documentario
Genere: arte/biografico
Paese: Italia
ProduzioneAcek
Distributore: n.d.
Data di uscita
Formato di proiezione: DCP, colore e bianco/nero
Ufficio StampaBiancamano Comunicazioni srl
Titolo originale: Acqua e Zucchero. Carlo Di Palma, i Colori della Vita
Altri titoli: Water and Sugar. Carlo Di Palm, The Colours of Life

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]