Mercoledì, 05 Luglio 2017 13:56

Venezia 74. Annette Bening presiede la Giuria che assegna il Leone d’oro

Scritto da

VENEZIA - Sarà l’attrice statunitense Annette Bening (I ragazzi stanno bene, La diva JuliaAmerican Beauty, Bugsy, Rischiose abitudini) a presiedere la Giuria internazionale del Concorso della 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre 2017), che assegnerà il Leone d’oro per il miglior film e gli altri premi ufficiali. La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Veneziapresieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera.

Ha dichiarato il Direttore della Mostra Alberto Barbera: “Era tempo che la lunga serie di presidenze maschili della Giuria internazionale della Mostra del Cinema di Venezia venisse interrotta per far posto a una donna di grande talento, intelligenza e ispirazione. Sono particolarmente lieto che Annette Bening abbia accettato questo ruolo, che saprà svolgere in virtù del talento manifestato in una carriera da star hollywoodiana contraddistinta da scelte sempre interessanti e spesso coraggiose. Attrice raffinata e istintiva, capace di sfumature complesse, Annette Bening conferisce ai ruoli da lei interpretati un calore e una naturale eleganza che rendono la visione dei suoi film un’esperienza straordinaria. Le do il benvenuto a Venezia”.

Annette Bening ha dichiarato: “È un onore per me essere stata chiamata a ricoprire il ruolo di Presidente della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia. Aspetto con impazienza di guardare i film e lavorare insieme ai miei colleghi giurati per celebrare il meglio del cinema mondiale di quest’anno”.

Annette Bening ha ricevuto quattro nomination all’Oscar (Rischiose abitudini, 1991; American Beauty, 1999; La diva Julia, 2004; I ragazzi stanno bene, 2010), ha vinto due Golden Globe (La diva JuliaI ragazzi stanno bene) e lo Screen Actors Guild Award (American Beauty). La sua interpretazione più recente è 20th Century Women di Mike Mills, ruolo grazie al quale ottiene la sua ottava candidatura ai Golden Globe, recitando accanto a Elle Fanning, Greta Gerwig e Billy Crudup. Recentemente ha fatto parte del cast di L'eccezione alla regola di Warren Beatty assieme ad Alden Ehrenreich, Lily Collins e Warren Beatty. Tra i suoi nuovi progetti, l’adattamento di Michael Mayer de Il gabbiano di Anton Čechov, in cui Annette Bening recita accanto a Saoirse Ronan, il film Film Stars Don’t Die in Liverpool di Paul McGuigan con Jamie Bell, il dramma di Dan Fogelman Life, Itself con Olivia Wilde, Oscar Isaac, Samuel L. Jackson e Antonio Banderas.

Annette Bening ha recitato inoltre in La canzone della vita – Danny CollinsThe SearchThe Face of LoveRuby SparksGirl Most LikelyGinger & RosaI ragazzi stanno beneMother and ChildLa diva JuliaAmerican BeautyIn DreamsAttacco al potereIl presidente – Una storia d’amoreMars Attack!Riccardo IIILove Affair – Un grande amoreBugsyA proposito di HenryRischiose abitudiniIndiziato di reatoValmontCartoline dall’inferno e Non è stata una vacanza... è stata una guerra.

Nella serata conclusiva della prossima 74. Mostra (9 settembre 2017), la Giuria internazionale di Venezia 74, presieduta da Annette Beninge complessivamente composta da 9 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali:

−  Leone d'Oro per il miglior film

−  Leone d’Argento - Gran Premio della Giuria

−  Leone d’Argento - Premio per la migliore regia

−  Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile

−  Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile

−  Premio per la migliore sceneggiatura

−  Premio Speciale della Giuria

−  Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente

A teatro, la sua interpretazione più recente è stata al Public Theater nel 2014, per il Re Lear prodotto da Shakespeare in the Park. Inoltre, ha recitato a teatro in Ruth Draper Monologues al Geffen Playhouse, ne Il giardino dei ciliegi di Čechov al Mark Taper Forum, in Talking Heads di Alan Bennett al Tiffany Theater, in Hedda Gabler di Henrik Ibsen al Geffen Playhouse, in Medea alla UCLA.

Bening ha ricevuto una nomination per il Tony Award e si è aggiudicata il Clarence Derwent Award come miglior attrice esordiente per il suo ruolo in Coastal Disturbances.

Bening è laureata alla San Francisco State University, si è formata presso l’American Conservatory Theater di San Francisco e poi è entrata a far parte della stessa compagnia teatrale.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Non solo coaching: Quando guardi ad una situazione a cosa osservi?

Tutti ci siamo trovati in una situazione in cui tutto sembra prendere una direzione chiara a noi stessi, o ad avere una spiegazione per noi logica e ben delineata. In...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Cinema: “Interstellar”, l’amore oltre il tempo e lo spazio

Il film di Christopher Nolan è uno dei classici della fantascienza per l’accuratezza degli effetti speciali, la descrizione di tematiche complesse sui buchi neri e per l’aspetto emotivo della storia

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Opinioni

La Grecia e la sua ammissione tardiva al QE. Due soluzioni possibili

Cominciamo con una precisazione estremamente importante. Il recente annuncio di Mario Draghi riguarda la fine del Quantitative easing da parte della BCE entro la fine di quest’anno. La BCE quindi...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Non solo coaching: Quando guardi ad una situazione a cosa osservi?

Tutti ci siamo trovati in una situazione in cui tutto sembra prendere una direzione chiara a noi stessi, o ad avere una spiegazione per noi logica e ben delineata. In...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077