Giovedì, 07 Dicembre 2017 17:29

Auditorium. L’8 dicembre alle 18.00 inaugurazione del Natale

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

 ROMA. DOMANI 8 DICEMBRE ORE 18.00INAUGURAZIONE NATALE ALL’AUDITORIUM.GRANDI SPETTACOLICONSTADIO, PETER CINCOTTI, GINO PAOLI E DANILO REA, ROMA GOSPEL FESTIVAL, GIOVANNI ALLEVI, NICOLA PIOVANI, SILVESTRI-CONSOLI-GAZZE’, GIGI PROIETTI, ORCHESTRA POPOLARE ITALIA. INVERNO INCANTATOCON PISTA DI GHIACCIO E VILLAGGIO DI NATALE. MOSTRA PHOTOARK

 

ROMA - Si inaugura domani 8 dicembre alle ore 18.00 il Natale all’Auditorium, uno dei momenti più attesi della programmazione del Parco della Musica. Un’occasione unica per vivere la magia delle feste natalizie all’Auditorium che apre le porte a grandi e piccoli, ai giovani e alle famiglie offrendo momenti unici di spettacolo e divertimento ma anche occasioni per incontrarsi e vivere il clima di festa che caratterizza questo periodo dell’anno. Il Parco della Musica diventa anche quest’anno un vero e proprio villaggio natalizio, con l’amatissima pista di pattinaggio e le serate spettacolari della programmazione di Musica per Roma.

“Quest’anno sarà un Natale pieno di regali per il pubblico di Musica per Roma - dichiara Josè R. Dosal, Ad della Fondazione Musica per Roma - In programma grandi concerti (Stadio, Peter Cincotti, Gino Paoli e Danilo Rea, Giovanni Allevi, Tosca), progetti speciali (La musica è pericolosa di Nicola Piovani, Collisioni a Roma con Daniele Silvestri, Carmen Consoli e Max Gazzè), il tradizionale Roma Gospel Festival con il concerto di fine anno e, per salutare le feste, la Chiarastella con l’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna e la partecipazione di Peppe Servillo. E ancora spettacoli di teatro, danza e la grande mostra in collaborazione con National GeographicPhotoArk - Meraviglie del mondo animale, del fotografo Joel Sartore. Tutto il programma verrà affiancato dalla pista di ghiaccio, amatissima dai romani nel pubblico romano e dal villaggio natalizio”. Molti gli artisti italiani e internazionali ospiti della stagione invernale di Musica per Roma. Si parte con gli Stadio (8/12) che festeggeranno i loro quarant’anni di musica insieme; Gino Paoli e Danilo Rea (15/12) presenteranno al pubblico il loro terzo e ultimo progetto discografico per la Parco della Musica Records, “3” dedicato alla canzone francese mentre Giovanni Allevi (26/12) sarà il protagonista di una serata unica all'insegna di composizioni inedite e dei suoi brani più celebri eseguiti con un’orchestra sinfonica. Due i progetti speciali musicali del Natale: il concerto – racconto di Nicola Piovani “la Musica è pericolosa” (26, 27, 28 /12), un viaggio musicale in libertà tra brani più noti e inediti in cui il maestro racconta al pubblico il senso di frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni e di molti altri registi e le 4 serate speciali in Sala Santa Cecilia Collisioni a Roma (27, 28, 29, 30/12) che vedranno sul palco insieme Daniele Silvestri, Carmen Consoli e Max Gazzè dare vita a Collisioni.

E tanti altri sono gli artisti che l’Auditorium regalerà ancora al pubblico: Il giovane pianista e songwriter newyorkese Peter Cincotti che torna con un nuovo attesissimo album (13/12), Drusilla Foer, carismatica icona di stile, in scena con il recital “Eleganzissima” (16/12), la cantante partenopea Meg in un concerto intimo e teatrale (21/12), Gabriele Ciampi il primo gennaio insieme alla sua “CentOrchestra” composta da 40 giovani musicisti, Tosca che porta in scena un omaggio al grande maestro Roberto Murolo dedicato a Napoli e la musica partenopea (4/12) eRoberto Gatto che si presenta con una formazione nuova di grande impatto con la partecipazione del chitarrista Kurt Rosenwinkel (4/12).

Per l’undicesimo anno consecutivo le feste di Natale dell’Auditorium si concluderanno il 5 e 6 gennaio con la Chiarastella I canti di Natale nelle tradizioni popolari italiane insieme ad Ambrogio Sparagna e l’Orchestra popolare italiana con la partecipazione di un Coro popolare composto da un centinaio di cantori diretti da Anna Rita Colaianni, Peppe Servillo, straordinario interprete dei canti  tipici del repertorio di Sant'Alfonso Maria de' Liguori un Coro di Voci bianche nato recentemente all’interno della Fondazione Musica per Roma allo scopo di proporre  il tipico repertorio di canti infantili dedicati alla tradizione del Natale.

Come ormai da tradizione il Natale all’Auditorium è sinonimo di Roma Gospel Festival il più importante festival europeo nel quale vengono presentati alcuni dei migliori gruppi di spiritual e gospel provenienti dagli Stati Uniti. Quest’anno in programma: Emmanuel Djob (21 e 22/12), Benedicte Gospel Choir (25 dicembre), Ananias “Markey” Montague & Salem Baptist Mass Choir (26, 27 e 28/12), Harlem Gospel Choir (29, 30 e serata di capodanno 31/12 alle 22).

La programmazione dell’Auditorium non è solo musica ma anche danza e teatro. Dal 12 al 17 dicembre i giovani interpreti della compagnia dell’Accademia Nazionale Silvio d’Amico portano in scena a distanza di trentuno anni l’opera di HeinerMüller, Hamletmachine, nella versione diretta da Robert Wilson. Dal 15 al 17 dicembre è in programma l’Anteprima del Festival Lituano in programma nel 2018 con lo spettacolo di danza per bambini da 0 – 3 anni Puzzle e Colorful Games della compagnia lituana Dansema.  Martedì 19 unica data del Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline nella interpretazione di Elio Germano accompagnato dalla musica di Teho Teardo. E infine, attesissimo ritorno di Gigi Proietti il 31 dicembre con Cavalli di Battaglia speciale capodanno, divenuto un fenomeno unico nella storia dell’Auditorium, giunto alla ventinovesima replica.  

Infine in programma nello spazio EXPO la mostra ideata e curata da National Geographic Photo Ark – Meraviglie del mondo animale, che documenta l’ambizioso progetto di Joel Sartore che in dodici anni ha fotografato più di 7400 specie in cattività ai quattro angoli del mondo. Una grande arca fotografica della biodiversità globale, una documentazione che oltre ad avere qualità estetiche uniche ha uno scopo alto, quello di sensibilizzare le future generazioni sulle questioni riguardanti la biodiversità e la salvaguardia delle specie. Sono circa 7.500 le specie ad oggi fotografate, ritratte in primo piano “perché guardino dritto negli occhi chi osserva e lo inducano ad agire per salvare la biodiversità”, come ricorda Sartore.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Festival di Cannes

Cannes 70. A sorpresa vince “The square”. Tutti i premiati

CANNES -  La giuria del  Festival Internazionale del Film di Cannes  presieduta da Pedro Almodovar e composta da Maren Ade, Jessica Chastain, Fan Bingbing, Agnès Jaoui, Park Chan-wood, Will Smith, Paolo Sorrentino, Gabriel...

Redazione - avatar Redazione

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077