Giovedì, 28 Giugno 2018 11:41

Venezia 74. From Venice to China – Following the Silk Road

Scritto da

Dal 28 giugno a Pechino e dal 13 luglio a Shanghai una selezione di film della 74. Mostra di Venezia 

VENEZIA - Si apre giovedì 28 giugno a Pechino, e venerdì 13 luglio a Shanghai, la prima edizione della rassegna From Venice to China – Following the Silk Road, che presenterà al pubblico cinese una selezione di film italiani della 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

L’iniziativa è organizzata dalla Biennale di Venezia e Anica  per la DG Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, insieme all’Ambasciata d’Italia e all’Istituto Italiano di Cultura a Pechino e all’ICE-Agenzia.

I film italiani in programma della Mostra di Venezia 2017 saranno: per il Concorso di Venezia 74, Ammore e malavita dei Manetti Bros., Una famiglia di Sebastiano Riso e Hannah di Andrea Pallaoro, per il Fuori Concorso Happy Winter di Giovanni Totaro e Piazza Vittorio di Abel Ferrara, per la sezione Orizzonti Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli.

Le sedi del From Venice to China saranno il China Film Archive a Pechino, e il Film Museum a Shanghai.

La Cina si aggiunge così al progetto culturale di promozione e diffusione del cinema italiano nel mondo, avviato dalla Biennale di Venezia in Brasile nel 2005, con successive rassegne realizzate dal 2006 a Mosca in Russia, dal 2012 in Corea, dal 2014 in Croazia, Libano e Singapore, dal 2017 nelle Filippine.

La 74. Mostra di Venezia si è tenuta al Lido dal 30 agosto al 9 settembre 2017, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La prossima 75. Mostra si terrà dal 29 agosto all’8 settembre 2018.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Poesia

L'anima oziosa

Nell’anima mia infingarda si annida insaziabile l’orda sfrenata dei desideri.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Isabella, in una mattina d'estate confina di tempesta

Ad Isabella Viola morta di fatica a dicembre 2012 nella stazione Termini di Roma

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Musica. Note fuori le righe

Pazzie d’amore

Nel 1978 Claudio Scimone e i Solisti veneti presentarono a Verona, in occasione del trecentenario della nascita di Antonio Vivaldi, l’Orlando Furioso con un cast eccezionale.Tre dischi che fecero storia...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La vittoria sulla paura: vincere contro il cancro si può

Sul mare di Bari  al  2° Trofeo Nazionale “LILT di Dragon Boat tenutosi  il 22 e 23 settembre vince l’equipaggio in rosa delle  Pink Butterfly dell’associazione Pagaie Rosa dragon boat...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Donna: sinonimo di genio e creatività

Non solo Rita Levi di Montalcini o Frida Kahlo, scienziate di fama o celebri artiste:ci sono donne altrettanto geniali ma meno conosciute alle quali dobbiamo comunque  grazie, a cominciare da...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077