Martedì, 11 Settembre 2018 19:01

Venezia 75. Esce “La profezia dell’armadillo”, voci da una poetica banlieue. Recensione

Scritto da

“La profezia dell’Armadillo” , in concorso a Venezia in Orizzonti, opera prima di Emanuele scaringi è un film originale che offre una variante poetica della “Tibutina Valley” e dei suoi giovani, un pittorico affresco di un rione come i romani stessi non hanno mai visto.

Banlieue della capitale trasfigurata dallo sguardo del cuore che esalta, pur nel malessere, la liricità. Dice Emanuele Scaringi: “Sono i luoghi abitati dalle persone normali quelli che m’interessano. Uno squarcio di vita inusuale, non il centro da cartolina, dove Zero e Secco si rifiutano di andare, ma una metropoli del mondo dove le classi sociali si mescolano”.

Ispirato al fumetto di Zerocalcare, in sala a partire dal 13 settembre, racconta di Zero, un ventisettenne precario che abita a Roma nel quartiere dormitorio di Rebibbia. Zero è un disegnatore che, non potendo vivere del suo talento, si arrangia impartendo ripetizioni di francese. Lingua che ama perché è stata quella di Camille, una ragazzina della quale era innamorato fin dalle medie senza riuscire a confessarle il suo amore. Camille è stata distrutta dall’anoressia e la notizia della sua morte getta Zero nella malinconia e nel ripensamento della condizione della sua stessa esistenza: quella di un “tagliato fuori” da ogni certezza, così come la sua generazione. Unici punti fermi l’amico del cuore Secco e la madre. 

Zero, quando torna a casa, trova la compagnia di un Armadillo - personaggio immaginario delle strisce e dei fumetti di Zerocalcare - che si lancia con lui in paradossali conversazioni, specchio della coscienza critica e del rapporto del protagonista con il mondo. Così “La Profezia dell’armadillo è “qualsiasi previsione ottimistica fondata su elementi soggettivi e irrazionali spacciati per logici e oggettivi, destinata ad alimentare delusione, frustrazione e rimpianti, nei secoli dei secoli”. 

Bravi i protagonisti Simone Liberati e Pietro Castellitto, nonché Valerio Aprea mascherato da Armadillo. Brava Laura Morante nei panni di una giovanile madre per niente digitale.

  • DATA USCITA: 13 settembre 2018
  • GENEREDrammaticoCommedia
  • ANNO2018
  • REGIAEmanuele Scaringi
  • ATTORISimone LiberatiValerio ApreaPietro CastellittoLaura MoranteClaudia PandolfiKasia SmutniakDiana Del BufaloSamuele BiscossiVincent Candela
  • PAESE: Italia
  • DURATA: 99 Min
  • DISTRIBUZIONE: Fandango Distibuzioni
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]