Lunedì, 15 Ottobre 2018 17:48

La musica azerbaigiana incanta alla Cappella Paolina di Palazzo del Quirinale, domenica 14 ottobre 2018

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Il 14 ottobre "I concerti al Quirinale", produzione di Radio3 in collaborazione con Rai-Quirinale e con la Presidenza della Repubblica, hanno accolto un concerto di musica azerbaigiana nella straordinaria ambientazione della seicentesca Cappella Paolina.

Il concerto, realizzato in collaborazione con la Fondazione Heydar Aliyev, la Commissione Nazionale Azerbaigiana per l’Unesco e l’Ambasciata della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia in occasione del 100mo anniversario della proclamazione della Repubblica Democratica dell’Azerbaigian, ha visto alternarsi in due diversi momenti la Belcan-Tar Ensemble e il Karabakh Mugham Group, con un programma di musica classica e musica tradizionale azerbaigiana. 

La formazione Belcan-Tar porta, nel suo stesso nome, nato dall’unione del termine belcanto con lo strumento tar, tipico della tradizione azerbaigiana,  l’obiettivo di favorire l’incontro tra la cultura italiana e azerbaigiana e si è esibita in pezzi sinfonici adattati anche per tar, come l’Ouverture di Koroglu e Arazbari di Uzeyir Hacibeyli, fondatore dell’opera nell’Oriente musulmano, celebre anche per essere il compositore della melodia dell’inno nazionale della Repubblica dell’Azerbaigian, un’Ouverture di Gioacchino Rossini da Il Barbiere di Siviglia, Sette Belle di Kara Karayev, artista azerbaigiano di fama internazionale, di cui proprio quest’anno si ricorda il centenario della nascita, Rapsodiya in Chahargah di Hasan Rzayev, altro compositore noto dell’Azerbaigian e il brano Shusha di Farhad Badalbayli, straordinario compositore contemporaneo dell’Azerbaigian.  

Internazionale la composizione dell’Ensemble Belcan-Tar, che vede insieme Sahib Pashazade al tar, Zoltan Banfalvi al violino, Pierluigi Ruggiero al violoncello e Luciano Di Giandomenico al pianoforte.  

Il Mugham è un genere musicale tradizionale dell’Azerbaigian, e quest’anno si ricorda il decimo anniversario dal suo inserimento tra i Patrimoni orali e immateriali dell’Umanità dell’Unesco.  Il Mugham ha la sua origine geografica nella regione azerbaigiana del Karabakh, come ricordato anche dal nome del “Karabakh” Mugham Group, che rappresenta uno dei più accreditati e noti interpreti di Mugham in Azerbaigian. Il Karabakh è la culla del Mugham e la città di Shusha, in Karabakh, è il centro della musica di eccellenza dell’Azerbaigian. Alla Cappella Paolina i quattro componenti del gruppo, Mansum Ibrahimov alla voce, Elchin Hashimov al tar, Elnur Ahmadov al kaman e Kamran Karimov al naghara, hanno portato quattro pezzi di grande intensità  e virtuosismo, capaci di incantare il numerosissimo pubblico.  

Il concerto, presentato dalla competenza di Stefano Catucci, filosofo, scrittore e storico conduttore dei Concerti del Quirinale di Radio 3, è stato trasmesso in diretta ed è ascoltabile in versione integrale al link: https://www.raiplayradio.it/audio/2018/10/I-CONCERTI-DEL-QUIRINALE-DI-RADIO3-14ad72b5-712e-43b1-b36f-b3699880c184.html

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Europa

Resisti mia bella Europa verdeggiante culla dei secoli.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

La ruota della vita

Si cresce e dentro si muore Si grida e nessuno ci ascolta.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quando l’intimità si fa politica attraverso la pittura. Intervista a Romina Bass…

Parlare di donne e politica in tempi di ritorno femminista significa addentrarsi in un periglioso terreno, col rischio che tutto venga fagocitato da nuovi slogan e propaganda di movimento.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 72. I diritti umani sulla Croisette. Tutti i premi

CANNES – Le opere cinematografiche create e scelte per la kermesse del 2019 distinguono la sensibilità di un gruppo sociale, il suo desiderio di indirizzare il mondo, in una parola...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Fertilità. L’orologio biologico non segue i nostri comodi

Convegno Rotary con il dottor  Alberto Vaiarelli, specialista di medicina della riproduzione, fondatore di ”Idee fertili”

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]