Sabato, 07 Settembre 2019 10:38

Venezia 76. “Waiting for the barbarians”, metafora sul potere che usa l’odio e quello dell’accoglienza

Scritto da

VENEZIA (nostro inviato) Attraverso una regia sontuosa e lineare, con un cast di attori formidabili – tra i quali Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson, gli ultimi due nella non consueta parte dei cattivi -   il valente regista Ciro Guerra racconta di un magistrato che amministra con grande umanità un isolato avamposto coloniale al confine di un paese senza nome. 

All’arrivo del colonnello Joll, Incaricato di riferire sulle attività dei barbari e sulla sicurezza alla frontiera, tutto cambia e il militare conduce una serie di spietati interrogatori per estorcere, a quelli che indica come “barbari” e nemici, la “verità” sulle loro nefandezze. La tortura di una giovane donna spinge il magistrato a una ribellione che metterà in pericolo la sua stessa vita …

Il film tratto dal racconto del premio Nobel del 2003 per la letteratura John Maxwell Coetzee., è un  apologo sulle due possibilità di intendere e gestire il potere: con solidarietà e accettazione del diverso, o con paranoica difesa che crea nemici inesistenti e fonda sulla violenza la possibilità di sopravvivere. Il film,  in costume ma non collocabile in un tempo preciso, rende chiara la metafora sulle due scelte dell’umanità: quella che spinge verso relazioni di pace e quella che rifiuta l’altro e lo riduce in schiavitù.  Lo stesso Ciro Guerra afferma che Jhonny Depp, nel ruolo di un’autorità crudele, è un personaggio che si ispira “a molti dei politici che usano gli hate speech”, ovvero i discorsi d’odio. Il colombiano Ciro Guerra spiega: “Quando abbiamo incominciato a lavorare all’adattamento del romanzo di J. M. Coetzee, pensavo che la vicenda fosse ambientata in un mondo e in un’epoca lontani. Tuttavia, mentre le riprese del film procedevano, la distanza nel tempo e nello spazio si è ridotta sempre più. Ora che abbiamo concluso, la trama si è trasformata in una storia sulla contemporaneità”. 

Waiting For The Barbarians

Regia:

Ciro Guerra

Produzione:

Iervolino Entertainment (Michael Fitzgerald, Olga Segura, Monika Bacardi, Andrea Iervolino)

Durata:

112’

   

Paesi:

Italia

Interpreti:

Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson, Gana Bayarsaikhan, Greta Scacchi

Sceneggiatura:

J.M. Coetzee

Fotografia:

Chris Menges

Montaggio:

Jacopo Quadri

Scenografia:

Domenico Sica, Crispian Sallis

Costumi:

Carlo Poggioli

Musica:

Giampiero Ambrosi

Suono:

Paolo Segat

Effetti visivi:

El Ranchito

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]