×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/vhosts/dazebaonews.it/httpdocs/images/tzarev

×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/tzarev

Domenica, 17 Maggio 2015 11:30

Arte. Ana Tzarev, Celebration of Life al Museo Diocesano di Venezia

Scritto da

VENEZIA - Sono molti gli artisti che, nel corso degli anni e della storia hanno guardato alla natura per ritrarla nella sua maestosità o per denunciarne lo sfruttamento, cogliendone la portata metaforica o la verità intrinseca.

Ana Tzarev, croata di nascita e americana per vita e lavoro, approccia la natura nei termini della genuinità naïf; purezza istintuale e tratto gentile, quasi infantile, raccontano la natura nella sua essenza e semplicità cercando di proiettare lo spettatore dentro un mondo favolistico, sebbene l’oggetto ritratto sia assolutamente reale.

Ad ospitare le opere dell’artista è, in questi giorni, il Museo Diocesano a Venezia, un luogo sacro e silente che non soffre dell’’irruzione dei colori forti e vivaci dell’artista ma anzi l’accoglie naturalmente, facendo salire alla memoria le parole di San Francesco (“[…] Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra, / la quale ne sustenta et governa,/ et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.[…]” Cantico delle Creature).

Ana Tzarev – come dice il titolo della mostra – celebra la vita, intesa come espressione piena del Creato, senza retorica, ma con la meraviglia dell’osservare e del fare.

Grandi soli, uccelli, gru e fiori enormi compongono la scrittura visiva dell’artista che – si percepisce chiaramente – ha visitato o meglio ha vissuto i Paesi in cui la natura è rigogliosa, quasi prepotente. Si riconoscono i cieli della Nuova Zelanda e i petali dei fiori tailandesi o hawaiani, si coglie un’idea di bellezza “semplice” – affidata all’immagine che del mondo ha un bambino, stupito – ma allo stesso tempo si comprende una certa influenza culturale, quella delle popolazioni native dei luoghi in cui la Tzarev ha viaggiato: la vita scandita dai ritmi della natura, dettata dalle sue regole, influenzata anche nell’immaginario dalla sua ineludibile benefica presenza. Si pensi agli abiti decorati con stampe floreali, ad esempio, o alle pietanze a base di fiori.

Tutto ciò si respira nelle tele e nelle sculture dell’artista croata che, dobbiamo dirlo contraddicendo il critico cinese Peng Feng – autore di uno dei testi in catalogo –, ci appare di certo influenzata da quelle culture e non tanto dalla sua origine europea, peraltro dell’Est, un Est che lei ha vissuto durante la Guerra e poi nella Jugoslavia di Tito.

Ana Tzarev

Celebration of Life

Fino al 22 novembre 2015

Museo Diocesano-San’Apollonia, Venezia

Sestiere Castello, 4312, Venezia

Ingresso gratuito

Giorni e orari di aperture: dal martedi alla domenica dalle 10 alle 17 (info line: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / T.+39 041 5229166)

{gallery}tzarev{/gallery}

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]