Domenica, 24 Gennaio 2016 11:19

La rivoluzione culturale deve partire dal sud

Scritto da

NAPOLI - Lo scorso venerdì 22 gennaio è stato inaugurato, il primo di una serie di eventi dedicati al famoso generaleGioacchino Murat, nell’incantevole salone d’Ercole del Palazzo Reale di Napoli, residenza, un tempo, della famiglia reale dei Borboni.

L’intento di  questi incontri dal grande spessore culturale, organizzati dal Polo Museale e dalla Soprintendenza assieme al Consolato francese, è approfondire  la conoscenza sul famoso generale di Napoleone, poi anche re di Napoli, completando l’analisi multi prospettica iniziata con la mostra allestita lo scorso anno, sempre nelle  sale dello splendido Palazzo residenziale, in occasione del bicentenario della morte di questo grande condottiero, avvenuta per fucilazione, il 13 ottobre 1815.

Gli eventi mostrano il volto più intimo del condottiero e quegli aspetti meno conosciuti della sua vita quotidiana, come ad esempio i suoi gusti culinari, o le sue scelte in campo militare ed urbanistico. A presenziare incontro di siffatta intellettualità, non poteva che esserci un grande personaggio dei nostri tempi, il noto storico dell’artePhilippe Daverio che offre un’acuta analisi su  “Cos’è la Rivoluzione”, dichiarando la necessità reale ed impellente di intraprendere un percorso serio di revisionismo storico: un argomento che la bella città Campana conosce da secoli, terra foriera e solcata da numerose ribellioni in cui “Poi tutto torna come prima” senza alcun tipo di stravolgimento politico sociale positivi.

Sentendosi per natura e tradizione familiare un rivoluzionario, il critico d’arte Daverio, spiega che tale revisionismo storico, debba avere come punto di partenza la cultura stessa, attraverso la guida degli optimates, “gli intellettuali”, e che debba assolutamente partire dalla stessa Napoli e dal Sud Italia, laddove il reazionalismo è sempre stato sinonimo inconsapevole di rivoluzione. Idea di pensiero questa anche del progetto Save Italy, che proclama come unici mezzi di salvezza per la nostra Italia, investimenti culturali partendo dal MeridioneIl prossimo appuntamento dedicato al generale Murat, è fissato il 29 gennaio prossimo, con la proiezione di Fuoco su di me, un film del regista Lamberto Lambertini, anch’esso presente all’evento. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]