Martedì, 30 Maggio 2017 15:45

A Trevignano Romano un murales dello street artist Hitnes

Scritto da

Da qualche giorno Trevignano Romano, deliziosa cittadina che si affaccia sul Lago di Bracciano, ha un motivo in più per essere visitata: uno splendido murales di Hitnes, l'artista romano noto a livello internazionale.

Realizzato su uno dei muri della scuola elementare, quello con affaccio sulla principale via IV Novembre, il murales si ispira alle origine etrusche di Trevignano ed ai numerosi reperti presenti nel suo Museo Civico.

La cura spasmodica che Hitnes ha per il dettaglio fa emergere lentamente i particolari dell'opera: sono animali fantastici, civette, gatti, cigni o forse papere, dagli occhi gialli penetranti insieme a rane, rospi, pesci, foglie, fiori. Un'opera, come ha detto il vice sindaco Luca Galloni "Da guardare più volte e a lungo perché non appare subito tutto ciò che rappresenta ed esprime attraverso i suoi molteplici piani di lettura".

Il murales conclude il percorso di collaborazione tra l'artista e la cittadina iniziato un anno fa con la "Collezione sommersa. Miti e frammenti di un altro tempo” un allestimento temporaneo nel Museo Civico Etrusco Romano che presentava 20 lavori in ceramica dipinti da Hitnes che enfatizzavano, attraverso la costruzione di un percorso fantastico tra miti e storie dimenticate, il rapporto tra il lago, i suoi abitanti, gli animali.  Tutte le opere si ispiravano alle decorazioni delle ceramiche greche ed etrusche e si inserivano nel contesto del Museo Archeologico accanto ai veri manufatti etruschi, rielaborandone e integrandone nel presente forme, decorazioni e significati simbolici. Ora il legame tra Hitnes e Trevignano Romano è ancor più rinsaldato.

I primi giorni nelle vie cittadine si sono ascoltate alcune perplessità nei confronti di un'opera assolutamente differente da quanto prodotto in loco. Ma velocemente (quasi) tutti si sono ricreduti "E' bellissima" "Da un ulteriore tocco raffinato a Trevignano" sono i commenti che oggi si ascoltano.

Un suggerimento : per osservare l'opera è meglio approfittare delle ore mattutine  quando ci si trova con il sole alle spalle e ne è illuminata.

L'artista: Nasce a Roma e si laurea nel 2005 all'Istituto Europeo di Design. Inizia come illustratore per giornali satirici, storyboarder, scenografo a Cinecittà, grafico. Nel 2005 si trasferisce in Australia per diversi mesi dove continua la sua attività di illustratore e dove si avvicina al mondo dei pescatori in Tasmania. Torna dunque in Italia e ricomincia con il bagaglio  acquisito il suo lavoro di grafico, curando progetti editoriali e dedicandosi all'attività di street artist lavorando su commissioni private e pubbliche in Italia e all'estero.

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: Siamo pronti ad affrontare lo tsunami digitale?

Siamo nel pieno delle sfide del mondo 4.0, una rivoluzione non solo industriale, ma anche personale e professionale.

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La Magia del Coaching e l’Expecto Patronum!

Facendo seguito ad una serie di considerazioni lette sulle riviste, fatte da alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, indicative di tanta confusione sul contesto del coaching, colgo questa occasione come...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077