GENOVA -  Ho visitato, insieme all’artista Fabio Patronelli e ai poeti Steed Gamero e Daniela Malini, la mostra “Cibars l’anima del cibo, il cibo dell’anima” presso Artelier a Palazzo Ducale.

Published in Enogastronomia

ROMA - La minuziosa costruzione dell’immortalità. Questo potrebbe essere il sottotitolo della mostra che è stata inaugurata il 2 ottobre, presso i Musei Capitolini di Roma.

Published in Arti visive
Lunedì, 12 Ottobre 2015 17:53

Al Maxxi Strange Fruit Aspra.mente

Un incontro dedicato al tema dell’integrazione nell’ambito della mostra THE INDEPENDENT FOOD

Published in Arti visive

Filo conduttore di questa terza edizione sarà il concetto di energia e si svilupperà attorno al binomio arte e vita. Il progetto espositivo comprende artisti di fama internazionale tra cui Aldo Mondino

Published in Arti visive

ROMA - Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”.

Published in Arti visive

Sabato 5 settembre inaugurerà alla Certosa di San Giacomo a Capri la mostra collettiva Dipingere Il Presente. L'esposizione,  curata dai noti critici e curatori Alessandro Demma e Fang Zhenning, è stata ideata e realizzata dall'IGAV (Istituto Garuzzo per le Arti Visive)  in collaborazione con il Polo Museale della Campania e con il CAEG (China Arts and Entertainment Group).

Published in Arti visive

ROMA - “Raffaello, Parmigianino e Barocci”. È un confronto a tre quello che andrà in scena dal due ottobre ai Musei Capitolini a Roma, grazie alla mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzata da MetaMorfosi con Zètema Progetto Cultura e curata dalla direttrice del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Marzia Faietti.

Published in Arti visive

CARRARA - La città di Carrara rende omaggio al celebre scultore di fama internazionale Agustin Cárdenas con l'importante mostra antologica "Carrara, Cárdenas e la Negritudine".


L'esposizione, a cura di Elena Cárdenas Malagodi e Eleonora Lombardi, inaugura il 10 luglio e coinvolge fino al 13 settembre diversi luoghi cittadini - dal centro storico al CAP Centro Arti Plastiche di Carrara alla Galleria Duomo - che presentano per la prima volta i lavori dell'artista: sculture in marmo, in legno, in bronzo, gessi originali restaurati, tempere e disegni in cui le radici africane dello scultore emergono attraverso forme, volumi, simboli e nel rimando a miti, riti e tradizioni.

Le sculture monumentali come la Grande porte in bronzo (1975) e le opere in marmo bianco Boite à Musique (1968), Point Interieur , (1969), La Question (1973), La Grande Famille (anni ottanta), ambientate nel centro storico della città tra piazza Mazzini, via Roma e via Verdi, trasmettono forza e armonia attraverso l'originale sintesi plastica e la scrupolosa levigatura dei materiali. Il percorso espositivo proseguenella Galleria Duomo che accoglie lavori monumentali come Dogon in marmo nero del Belgio, Mon Ombre après minuit in bronzo, Le repos de l'oiseau (1981) in marmo bianco. Il sapiente uso di materiali differenti si ritrova inoltre nelle opere di medie e piccole dimensioni ospitate al CAP Centro Arti Plastiche di Carrara come La Famille (1957), Le repos du petit oiseau (1981), Le Grande Tortue (1982) realizzate rispettivamente in marmo grigio, marmo rosa e granito, Le bois Carrara (1974) in legno e nei lavori in bronzo quali Bouba (1974) e Le Coq (1974).

Forme umane e del mondo naturale si trasformano - grazie alla creatività dell'artista e al suo modo di traforare le sculture in costante dialogo con l'aria, la luce e l'ombra - in strutture e elementi non figurativi di estrema vitalità e espressività. Nell'arte di Cárdenas i rimandi alle origini africane e alla "negritudine" si mescolano a ispirazioni che rivelano l'appartenenza dello scultore e del suo immaginario a tre continenti diversi: America Latina, Europa e Africa.

Nato a Cuba, Agustin Cárdenas (1927 - 2001) si trasferisce nel 1955 in Francia, a Parigi, dove viene accolto da André Breton nel movimento surrealista. Nel 1964 inizia a lavorare a Carrara, la città in cui per più di 30 anni realizza i suoi marmi e che, dagli anni sessanta agli anni novanta, lo vede ospite di numerose Biennali di scultura.
Oltre cento mostre collettive e quaranta mostre personali hanno punteggiato il suo percorso artistico e le sue sculture monumentali sono presenti in America, Europa, Asia e precisamente in Francia, Austria, Svizzera, Stati Uniti, Canada, Giappone, Israele e Corea.

Le opere in mostra sono accompagnate da una vasta documentazione tra cui due ritratti inediti di Cárdenas scattati dallo storico fotografo carrarese Ilario Bessi, numerosi articoli, cataloghi, manifesti e un video della mostra personale che contemporaneamente è ospitata presso la Galleria Aktis di Londra.

L'esposizione, promossa e organizzata dal Comune di Carrara, dalla Galleria Duomo e dall'Associazione Culturale Carrara Artistica e patrocinata da Regione Toscana, è inserita nella rassegna Marble Weeks (19 giugno - 12 luglio, centro storico di Carrara).

Coordinate mostra

Titolo Carrara, Cárdenas e la Negritudine
A cura di Elena Cárdenas Malagodi e Eleonora Lombardi
Sedi Carrara - Centro Storico (piazza Mazzini - via Roma - via Verdi) - CAP Centro Arti Plastiche di Carrara (via Canal del Rio) - Galleria Duomo Carrara (via Finelli, 22)
Date 11 luglio - 13 settembre 2015
Inaugurazione venerdì 10 luglio, ore 18 - CAP Centro Arti Plastiche di Carrara
Cocktail venerdì 10 luglio, ore 19 - Galleria Duomo
Orari mattina 9.30 - 12.30 sera 20 - 24; escluso il lunedì e il martedì sera
Ingresso CAP Centro Arti Plastiche di Carrara: € 2,00 - Galleria Duomo: libero
Info pubblico Galleria Duomo tel. 0585-71839 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.galleriaduomo.it
Comune di Carrara Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.comune.carrara.ms.it

Published in Arti visive

Enigmatico, affascinante, bellissimo per la prima volta esposto eccezionalmente a Roma ai Musei Capitolini  il famosissimo disegno dell'artista toscano

Published in Arti visive

ROMA - Sebbene il poeta Apollinaire definisca la sua opera “surreale”, Marc Chagall (Vitebsk 1887 – Saint Paul de Vence 1985) accoglie in sé le diverse culture che incontra ma le reinterpreta attraverso i propri sentimenti, non uniformandosi a nessuna tendenza. 

Published in Arti visive

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]