Salvatore Sciré

Salvatore Sciré

Giornalista e autore teatrale

ROMA - Enrico Montesano ancora una volta ha fatto bingo, con il suo nuovo spettacolo “Il Conte Tacchia”, liberamente tratto dall’omonimo film di Sergio Corbucci del 1982, che tanto successo ebbe all’epoca.Montesano, in splendida forma, ovviamente è il protagonista della commedia musicale, ma ne è anche regista e autore, avendo scritto la  versione teatrale insieme con Gianni Clementi

E’ in scena al Teatro Brancaccio Hairspray The Broadway Musical, campione di incassi negli USA, con più di 2500 repliche a New York. La versione italiana vede Giampiero Ingrassia, nel ruolo en travesti di Edna, (la madre della giovane coprotagonista Tracy). Lo stesso che fu interpretato da John Travolta nella versione cinematografica del 2007.  La regia è stata affidata a Claudio Insegno.

ROMA - Al Teatro Sala Umberto ha debuttato,  accolto con entusiasmo e calore, il nuovo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Lina Sastri. Rappresentazione che è difficile definire con un aggettivo.... forse sublime? Oppure intimamente coinvolgente?

ROMA - E’ in scena al Teatro Sistina lo spettacolo Solo, una fantastica e stupefacente performance di Arturo Brachetti,  che si conferma ancora una volta il  numero uno in questo genere di spettacoli. 

ROMA – Al Teatro Manzoni di Roma è in scena fino al 25 febbraio una commedia di Iaia Fiastri, dal titolo Una moglie da rubare, interpretata da Patrizia Pellegrino, Stefano Masciarelli e Luigi Tani. Alla cabina di regia, questa volta, c’è Diego Ruiz, che ha confezionato uno spettacolo di pregio.

L’ultima produzione letteraria dell’infaticabile Vito Bruschini si chiama “Rapimento e Riscatto”: pubblicato per i caratteri della Newton Compton, questo lavoro ci porta a rivivere dopo alcuni decenni il rapimento di Paul Getty Jr., nipote di un miliardario americano e rapito quasi per gioco, da una banda di sprovveduti malavitosi romani di mezza tacca e poi ceduto alla malavita che dominava la Sila. Un evento che risale agli anni Settanta (1973, per l’esattezza). 

ROMA - Al Teatro Sistina torna “Una festa esagerata”,  bella e particolarissima commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme. Lavoro interessante, ben interpretato e ben diretto.Una commedia costruita sapientemente sin dalla stesura, con i caratteri dei vari personaggi ben delineati e disegnati  in chiave fortemente comica, secondo la migliore tradizione teatrale napoletana.

ROMA – Bella la commedia in scena a Roma al Teatro Manzoni: Uomini stregati dalla luna, firmata da Pino Ammendola e Nicola Pistoia, ottimamente interpretata da Fabio Avaro, Enzo Casertano, Lallo Circosta, Giuseppe Cantore e Giulia Rupi. Egregiamente diretta da Silvio Giordani, che ne ha saputo valorizzare ritmi e caratteristiche brillanti, nonché i contenuti di riflessione.  Nel foyer del Manzoni abbiamo intervistato il regista, Silvio Giordani, per capire in maniera più approfondita le motivazioni e il “dietro le quinte” di questo lavoro teatrale così ben fatto.  

ROMA - Trionfale debutto al Teatro Sistina di Roma del musical “Mamma Mia”: un vero e proprio Kolossal teatrale, tratto dall’omonimo film interpretato da Maryl Streep, e totalmente sostenuto dalla magnifica colonna sonora delle canzoni degli ABBA, celebre gruppo svedese.  Una “première” che si è annunciata in maniera fastosa, con tutto il cast già in abiti di scena, che approda davanti all’ingresso del teatro a bordo di un bus a due piani: un approdo nella capitale, dopo una positiva tournée in varie città italiane.

ROMA - Elegante e puntuale la regia di Maria Cristina Gionta  a “Lilly la vagabonda”,  la commedia in scena in questi giorni al teatro Manzoni di Roma. Maria Cristina Gionta, che è anche una validissima attrice,  ha saputo imprimere a tutto il lavoro i ritmi giusti, curando la costruzione dei personaggi. In questa intervista ci spiega come è stato possibile realizzare quest’opera così peculiare.

Pagina 1 di 9

labo.jpg

Cerca nel sito

Festival di Cannes

Cannes 71. “Grans” vince “Un certain regard”, la recensione. I premiati

CANNES (nostro inviato) -  Grans o anche Border, ovvero Confine, opera seconda dell’iraniano Ali Abbasi, ha vinto il premio quale miglior film nella sezione parallela “Un certain regard”. 

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Opinioni

Dopo un 2016 deludente, il 2017 restituisce un quadro incoraggiante per l’indust…

La ripresa si è finalmente fatta strada e l’Italia – terzo produttore europeo – cresce ad un buon ritmo (+2,6% stimato per la chiusura dell’anno).  Il miglioramento emerge su più...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

La chimica che respiri e il rischio cancerogeno

L’atmosfera urbana è caratterizzata dalla presenza di un insieme vasto ed eterogeneo, da un punto di vista chimico-fisico, di particelle aerodisperse di dimensioni comprese tra 0,005 e 100 μm, costituite...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077