Sabato, 28 Novembre 2015 10:18

Film. Babbo Natale non viene da Nord. La comicità partenopea diverte sempre

Scritto da

ROMA - Premetto una cosa: aldilà di una regia piuttosto ingenua con alcune pecche di discontinuità nel racconto, alla sottoscritta, Babbo Natale non viene da Nord scritto, diretto e interpretato da Maurizio Casagrande, con la cantante Annalisa, Giampaolo Morelli e Angelo Orlando, mi ha molto divertito, mi ha fatto passare due ore in piacevole relax e questo sinceramente supera di gran lunga in importanza la critica cinematografica.

Ma veniamo alla storia. Marcello (Maurizio Casagrande) è un prestigiatore, divorziato e sciupa femmine che si arrabatta esibendosi senza grandi guadagni. Il suo manager (Angelo Orlando) gli trova un incarico come Babbo Natale a Salerno, proprio quando arriva sua figlia India (Annalisa) per cercare di riavvicinarsi al padre, responsabile secondo lei, del suo fallimento con gli uomini. Tutto precipita quando Marcello, vestito da Babbo Natale, senza alcun documento, né telefono addosso, cade rovinosamente perdendo la memoria, risvegliandosi in un oratorio, casa accoglienza per bambini di Padre Tommaso (Giampaolo Morelli), scatenando una serie di eventi a sorpresa.


Forse sarà la comicità partenopea, che nel film trae ispirazione dal teatro classico e che, almeno per me, è da sempre la migliore, la più divertente e la più naturale espressione di comicità. Forse sarà l’ottimo cast che circonda Maurizio Casagrande, da Angelo Orlando che ritorna al cinema dopo tanto tempo, a Giampaolo Morelli, fino ad Annalisa, che rivela un inaspettato lato ironico, prendendosi in giro per tutto il film. Fatto sta che tutti questi forse, messi insieme a dei siparietti tipici della cultura partenopea dagli incredibili tempi comici, con importanti camei dai nomi popolari che vi divertirete a riconoscere, fanno si che qualunque passo falso nella scrittura e nella regia di Maurizio Casagrande, venga decisamente perdonato. 

Babbo Natale non viene da Nord è un film delizioso, garbato e molto divertente. 

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

Opinioni

Il corpo parla e può anche tradirci

Dal fondo della piazza non era possibile vedere bene la faccia di Mussolini affacciato al balcone di piazza Venezia durante le adunate oceaniche organizzate dal regime. Ma nei cinegiornali dell’epoca...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Così il cinema italiano ha raccontato l’Italia

Più di un  secolo di storia nazionale  in dodici indimenticabili  film  d’autore  Negli ultimi cento anni, il rapporto degli italiani con la politica, salvo lodevoli eccezioni come la guerra partigiana...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077