Cinema & Teatro

TAORMINA (nostro inviato) - Grande Masterclass al Taormina film Festival 64 con Sabina Guzzanti accattivante, comunicativa e simpatica: ha affascinato la Platea del Palazzo dei Congressi. Presentata dalla giornalista e direttrice artistica Silvia Bizio, incarna il prototipo di chi si batte per i suoi valori e la sua professione, come dimostra il fatto che, nel corso della sua carriera, si sia autoprodotta rinunciando ai percorsi più o meno limpidi che portano a sovvenzioni di Stato. 

In esclusiva per Le Terrazze Teatro Festival. Palazzo dei Congressi 20 luglio ore 21.30 

TAORMINA (nostro inviato) E’ emozionante assistere alle suggestioni che ci trasmette un’attrice straordinaria come Monica Guerritore, raccontando le sue esperienze professionali e umane: vive, pregnanti, significative nel contesto del sessantaquattresimo Taormina Film Festival.   Accompagnata con grande complicità dalla padrona di casa Silvia Bizio.

TAORMINA (nostro inviato) E’ emozionante assistere alle suggestioni che ci trasmette un’attrice straordinaria come Monica Guerritore, raccontando le sue esperienze professionali e umane: vive, pregnanti, significative nel contesto del sessantaquattresimo Taormina Film Festival.   Accompagnata con grande complicità dalla padrona di casa Silvia Bizio.

ROMA – Si dichiara apolitico, raccogliendo l’adesione nazionale di operatori culturali e figure professionali dell’intero spettacolo per sostenere la necessità di riconsiderare la materia dei contributi del FUS in una prospettiva democratica, sottraendola a giudizi discrezionali che contribuiscono a un regime di concorrenza sleale tra gli appartenenti allo stesso sistema.

TAORMINA (nostro inviato) La sessantaquattresima edizione del Taormina Film Festival s’illumina, in un’importante Masterclass, della figura di Terrence Vance Gilliam, in arte Terry Gilliam, figura di proteiforme creatività nell’ambito cinematografico, innovatore nell’uso della camera, irriverente nella sua comicità che ha trasfuso nel gruppo comico Monty Python, Don Chisciotte moderno alla ricerca dell’affermazione dei suoi sogni, quasi come il protagonista del suo ultimo lavoro.

TAORMINA (nostro inviato) - Campeggia, al centro della dodicesima edizione del Nation Award-Premio Cinematografico delle Nazioni, la lotta contro la violenza di genere, soprattutto grazie alla “Carta di Taormina”, manifesto programmatico sottoscritto da varie associazioni (in testa l’associazione Medea) e da un novero di artisti pronti a sensibilizzare il mondo cinematografico e non solo, su una problematica presente nelle cronache quotidiane.

Pagina 1 di 513

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

L'angolo dei classici

Cinema: “Interstellar”, l’amore oltre il tempo e lo spazio

Il film di Christopher Nolan è uno dei classici della fantascienza per l’accuratezza degli effetti speciali, la descrizione di tematiche complesse sui buchi neri e per l’aspetto emotivo della storia

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077