Cinema & Teatro

Martedì, 30 Novembre 2010 13:32

Mario Monicelli. Il cordoglio della Mostra di Venezia

Scritto da

VENEZIA - Fin dall’esordio della sua straordinaria carriera e fino alla sua ultima opera, Mario Monicelli è stato un grande amico della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

ROMA - Distrutta per essere stata abbandonata da suo marito al quarantesimo anno di matrimonio l’anziana Helena, dopo aver tentato il suicidio, essersi imbottita di farmaci,  aver fatto sedute psichiatriche, si rivolge ad una chiromante che incoraggiando le sue illusioni riesce a farla stare meglio.

Lunedì, 29 Novembre 2010 14:57

Leslie Nielsen ci dice addio

Scritto da

LOS ANGELES -  L'attore comico canadese Leslie Nielsen, protagonista di parodie di successo come "Una pallottola spuntata" e "L'aereo più pazzo del mondo", è morto questa notte in un ospedale vicino alla sua abitazione di Fort Lauderdale, in Florida, alla presenza della moglie Barbaree e dei suoi amici in seguito alle complicazioni di una polmonite. Aveva 84 anni.

ROMA - We want sex è l’ultima prova alla regia del cineasta britannico Nigel Cole, famoso dal 2000 grazie al fortunato esordio con L’erba di Grace. Racconta la storia vera, ed entusiasmante, delle 187 operaie della fabbrica della Ford di Dagenham, cittadina industriale a nord-est di Londra, nell’Inghilterra del 1968.

Addette alla  cucitura dei sedili in pelle, confinate in un capannone fatiscente, dove l’acqua filtra dal soffitto quando piove e si muore di caldo quando c’è il sole, le donne lavorano in condizioni insopportabili. Una battaglia sindacale partita senza troppo entusiasmo per veder riconosciuta la qualifica di lavoratrici specializzate, grazie alla grinta e al carisma di Rita O’Grady (l’ottima Sally Hawkins), si trasforma in uno sciopero ad oltranza per i diritti femminili, il primo gestito e realizzato interamente dal gentil sesso. L’obiettivo è ottenere lo storico traguardo della parità di retribuzione con gli uomini.

La battaglia delle lavoratrici contro i vertici della colossale casa automobilistica e i loro trattamenti salariali iniqui diventa una sfida nei confronti dei pregiudizi dell’intera comunità maschile: dai mariti ai lavoratori, fino alla maggior parte dei dirigenti sindacali. L’avventura delle operaie di Dagenham, come raccontano le pagine della storia d’Albione, si conclude con un successo straordinario: la legge sulla parità retributiva sarà approvata nel 1970, grazie anche al fondamentale supporto di un'altra donna coraggiosa: Barbara Castle, pugnace ministro laburista. La normativa farà da apripista per un avanzamento delle pari opportunità e delle condizione femminile in tutto il vecchio continente.

Nigel Cole scava nella storia del suo paese per trovare una pagina che merita di essere ricordata e raccontata, e lo fa con garbo e leggerezza. Attraverso la sua lente persino la realtà grigia di Dagenham, gli stenti e le fatiche della sua comunità di lavoratori assumono un colore, una vivacità e un ottimismo che implicano la rinuncia a qualsiasi velleità di realismo. Ma è la cifra stilistica del regista britannico e il risultato è una commedia brillante e davvero piacevole.





USCITA CINEMA: 03/12/2010
REGIA: Nigel-Cole
PRODUZIONE: Number 9 Films
DISTRIBUZIONE: Lucky Red
PAESE: Gran Bretagna 2010
GENERE: Drammatico
DURATA: 113 Min
FORMATO: Colore

Trailer


Trailer fornito da Filmtrailer.com

I fiori di Kirkuk. Un altro film che squarcia il velo di mistero sul mondo arabo. L’Iraq ai tempi della guerra con l’Iran raccontata attraverso una grande storia d’amore

Sabato, 27 Novembre 2010 08:19

“Noi credevamo” il nuovo film di Mario Martone

Scritto da

ROMA - Dopo gli applausi di Venezia – dove era in concorso per la 67a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – e gli apprezzamenti della critica, è in questi giorni nelle sale “Noi credevamo”, nuovo film del regista Mario Martone dedicato al risorgimento ed all’unità d’Italia, opera ispirata a vicende realmente accadute e liberamente tratta dal romanzo omonimo di Anna Banti.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La riscossa dell'avvenire

Alle donne Che sono le fondamenta della società

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Rosa del deserto

Il muezzin cantilenando va le sue preghiere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]