Cinema & Teatro

ROMA – Dopo la tappa romana al teatro Argentina, continuerà la tournée di Profumo di Corea, uno spettacolo che racconta la millenaria cultura coreana, mettendo al centro, con la musica, il canto e la danza, il sentimento ‘Han¿’, ovvero il dolore e la speranza di un solo popolo purtroppo diviso da travagliati conflitti.

ROMA -  “La violenza personale, fisica, di cui il regista Sebastiano Riso è stato vittima è un segno inquietante di censura contro la sua persona e le sue idee che il Sngci non può che respingere e denunciare con forza”.

ROMA - Di altri, nel panorama teatrale italiano, non se ne sente o non se ne sente più la necessità. Di Agnese Fallongo, invece, avevamo bisogno e per fortuna è comparsa. Con il suo “La leggenda del pescatore che non sapeva nuotare”, regia di Alessandra Fallucchi, l’1 e 2 ottobre Agnese è tornata al Teatro Quirino, riempiendone la platea e confermandosi una delle autrici più interessanti nell’orizzonte della nuova drammaturgia nazionale.

Paolo Triestino, insieme con Nicola Pistoia, è il protagonista nonché il co-regista de “La cena dei cretini”, in questi giorni in scena al teatro Manzoni di Roma.

ROMA – “La cena dei cretini” è una tra le commedie di maggior successo al mondo. Scritta da Francis Veber e diretta anche per il cinema, arriva sui palcoscenici italiani nella riduzione di Nicola Pistoia e Paolo Triestino. Il teatro Manzoni di Roma, che la propone in questi giorni, è gremito e gli applausi scrosciano. 

Un viaggio affascinante nella musica tradizionale coreana promosso dall’Istituto Culturale Coreano in collaborazione con il Teatro di Roma

ROMA - Il sipario dell’Eliseo si apre su un appartamento che ricorda l’architettura di un ossario o l’angustia di un rifugio antiatomico, dove stanno Hamm (Glauco Mauri), un anziano signore cieco e condannato su una seggiola a rotelle, con il suo servo Clov (Roberto Sturno), che frenetico si muove in piedi, in quel perimetro che sente claustrofobico.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077