Giovedì, 03 Maggio 2012 15:17

"Gli infedeli". Divertente commedia ad episodi. Recensione e trailer

Scritto da

Dopo il successo di The Artist, Jean Dujardin torna con un altro progetto fuori dalle righe, anche se di tutt’altro tono: una commedia a episodi sull’infedeltà maschile vista nell’ottica degli stessi traditori.

Gli infedeli è formato da sei cortometraggi e tre sketch, i cui protagonisti sono Jean Dujardin e Gilles Lellouche, che si alternano in diversi ruoli: in alcuni episodi sono solo delle macchiette ridanciane, mentre in altri interpretano veri e propri personaggi, scaltri, sfuggenti, vigliacchi o stronzi, ma comunque accomunati dal desiderio di portarsi a letto una donna diversa dalla moglie, con risultati che possono essere esilaranti o patetici.

Si passa quindi da episodi seri e quasi drammatici, come in Lolita e in La domanda, a episodi vivaci o comici, dal tono quasi televisivo: in generale Gli Infedeli è comunque un film in cui si ride molto e di gusto, perché l’infedeltà è dipinta senza romanticismo e senza veli, ed è vista come una patologia che spinge i traditori a comportamenti coatti e assurdi. Non si vedono infatti vere e proprie relazioni extraconiugali, perché nel film si è infedeli solo per il sesso. Sarebbe troppo aspettarsi la leggerezza o l’approfondimento psicologico di E’ solo questione di corna di Truffaut, o un quadro sarcastico della società come nei Mostri di Risi, ma ciò non toglie che Gli Infedeli funzioni e che lo si segua con piacere.

La regia degli episodi è curata da mani diverse, tutte competenti, e si arriva addirittura a far girare a registi diversi l’episodio che apre e chiude il film, Il prologo e Las Vegas. Ma ciononostante Gli infedeli ha una sua unità, che non è data solo dai due protagonisti, ma soprattutto dal ritmo e dal tema. Gli attori sono tutti nella parte, e oltre agli stessi Jean Dujardin e Gilles Lellouche, per La Domanda merita una particolare menzione Alexandra Lamy, che è la moglie di Jean Dujardin sia nella vita che nella finzione.

Nelle sale dal 4 maggio

REGIA

Jean Dujardin & Gilles Lellouche (Las vegas)

Emmanuelle Bercot (La domanda)

Fred Cavayé (Il prologo)

Alexandre Courtès (Infedeli Anonimi e sketch)

Michel Hazanavicius (Coscienza pulita)

Eric Lartigau (Lolita)

SCRITTO DA

Jean Dujardin

Gilles Lellouche

Stephane Joly

Philippe Caveriviere & Nicolas Bedos

Cast

JEAN DUJARDIN

GILLES LELLOUCHE

ALEXANDRA LAMY

CLARA PONSOT

ISABELLE NANTY

 

Gli infedeli - trailer

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]