Lunedì, 18 Giugno 2012 12:36

TMF 30 giugno - 6 luglio. Sold-out il recital inaugurale

Scritto da

MAGIONE - Fervono i preparativi per l’organizzazione dell’ottava edizione del Trasimeno Music Festival che si terrà dal 30 giugno al 6 luglio 2012. La manifestazione, con la direzione artistica della famosa pianista canadese Angela Hewitt, è organizzata dall’Associazione Trasimeno Music Festival in collaborazione con il Comune di Magione.  



Sono sette le serate del festival, con grandi interpreti internazionali e nazionali ed eventi musicali unici, concepiti appositamente per l’occasione. Sedi dei concerti sono il Castello del Sovrano Militare Ordine di Malta a Magione, il Teatro del Pavone a Perugia e la Chiesa di San Domenico a Gubbio. Gli artisti invitati dalla Hewitt a suonare con lei per i sette concerti in programma sono: il direttore sud africano Gérard Korsten, il mezzo-soprano svedese Anne Sofie von Otter, il Quartetto di Cremona, l’Australian String Quartet, il violinista finlandese Pekka Kuusisto e l’Orchestra della Toscana.

E’ già sold out il recital di Angela Hewitt che il 30 giugno inaugurerà il Trasimeno Music Festival presso il Castello dei Cavalieri di Malta di Magione. L’artista canadese, umbra d’adozione, eseguirà di Bach, la Toccata in Re Maggiore e la Suite inglese n. 2 in La Minore; di Beethoven, la Sonata in Si bemolle Maggiore, op. 22 e la Sonata in La Maggiore, Op. 101.

Il concerto del 1° luglio si svolgerà nella Chiesa di San Domenico a Gubbio, dove si esibirà l'Orchestra della Toscana, guidata dal sudafricano Gérard Korsten, direttore La musicista ha scelto due dei più grandi concerti per pianoforte: di Mozart, lo spettacolare Concerto per pianoforte e orchestra in Do Minore, K.491 (che Beethoven stesso ha interpretato) e di Beethoven, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in Mi bemolle Maggiore ("Imperatore"). L'Orchestra della Toscana, per la prima volta al TMF, esordirà con l'Overture "L'Italiana in Algeri" di Rossini.

Per il terzo anno consecutivo il Festival presenta Angela Hewitt insieme con un altro strumentista in un “all-Bach recital”. Il violinista finlandese Pekka Kuusisto è un musicista unico che non eccelle solo nel repertorio classico, ma anche nel jazz e nella musica popolare della sua terra natale. Il 2 luglio, presso il Castello dei Cavalieri di Malta a Magione, il violinista si esibirà come solista, nella Partita in Mi maggiore per poi unirsi alla pianista canadese nelle Sonate in Sol maggiore e La maggiore.
La Hewitt completerà il proprio ciclo delle Suites francesi, cominciate nelle precedenti edizioni del Festival, esibendosi in primo luogo con la Suite in Re minore, e, a seguire, con estratti dal capolavoro di Bach “L'Arte della Fuga.

Il mezzosoprano svedese Anne Sofie von Otter, che sarà presente in due dei sette concerti del Festival, è oggi una delle più amate e ricercate cantanti al mondo. Negli ultimi tre decenni, con le sue note di grazia ha impreziosito tutti i maggiori teatri d'opera e sale da concerto.
Per la sua prima apparizione a Magione, il 3 luglio sarà in compagnia dell’Australian String Quartet, un gruppo giovane e dinamico che merita di essere meglio conosciuto fuori del loro paese d'origine. Insieme proporranno “Il Tramonto” di Respighi, brano raramente ascoltato: il compositore fu ispirato da una poesia di Shelley. Le altre due opere in programma vedranno unire le forze degli australiani con il Quartetto di Cremona, che ha avuto un grande successo al TMF 2010. Offriranno al pubblico il sestetto "Souvenirs de Florence" di Tschaikovsky  e il giovanile Ottetto di Mendelssohn che sarà sicuramente pieno di vigore.

Il concerto del 4 luglio si terrà al Teatro Pavone di Perugia. L’opera caratterizzante il programma sarà il Quintetto per pianoforte e archi in Mi bemolle Maggiore op. 44 di Schumann, scritto per Clara, sua moglie e pianista. Angela Hewitt lo eseguirà con l’Australian String Quartet.
Inoltre, saranno eseguiti i “Quartetti per archi” di Haydn, l’op.76 n.4 in Si bemolle Maggiore “L’aurora” e di Beethoven, l’op. 18 n. 3.


Si torna a Magione il 5 luglio, per il recital di liriche che è diventato ormai una tradizione annuale del Festival.  Anne Sofie von Otter presenterà liriche di compositori nordici e francesi: sarà accompagnata da Angela Hewitt. La pianista canadese, oltre a ciò, eseguirà alcuni brani per pianoforte di Sibelius e Fauré.

Il Trasimeno Music Festival si chiude il 6 luglio, sempre al Castello dei Cavalieri di Malta di Magione, con un altro recital di Angela Hewitt che eseguirà musiche di Couperin, Bach, Brahms, Fauré e Debussy.
Nel 2012 si celebra il 150° anniversario dalla nascita di Debussy e il programma terminerà con il suo pezzo per pianoforte più virtuoso, "L'Isle Joyeuse".

IL FESTIVAL OFFRIRÀ AI PROPRI SPETTATORI LE SEGUENTI OPPORTUNITÀ:
2 incontri pre-concerto che si terranno al Castello dei Cavalieri di Malta di Magione, alle 20.30, prima delle esibizioni del 2 luglio (con Pekka Kuusisto e Angela Hewitt) e del 3 luglio (con l'Australian String Quartet e il Quartetto di Cremona). Condurrà i due appuntamenti Samuel C. Dixon;
la proiezione del film realizzato dalla Canadian Broadcasting Corporation di Toronto, nel 1985, in occasione dell’ International Bach Piano Competition, in cui il Primo premio fu vinto da Angela Hewitt. Fu questo avvenimento che ha lanciato definitivamente la pianista canadese a livello mondiale. La durata del film, in inglese, è di un'ora: saranno mostrati i quattro finalisti in competizione (due musicisti russi, una tedesca e la canadese Hewitt), uno contro l'altro, di fronte ad una giuria internazionale costituita da Olivier Messiaen, Yvonne Loriod
e Leon Fleisher.Angela eseguì il Concerto in Sol minore di Bach con l'Orchestra Sinfonica di Toronto diretta da Andrew Davis e un estratto della Sonata di Liszt "Dante". L’evento, gratuito e aperto al pubblico, si terrà mercoledì 4 luglio, alle 16, presso la Sala Raffaello del Brufani Palace Hotel. Il film sarà presentato da Samuel C. Dixon che, dopo la visione, converserà con la Hewitt. Curiosità: è la prima volta che il film viene presentato in Europa;
prezzo ridotto di Euro 10,00 riservato ai giovani e studenti fino a 25 anni, per i concerti del 1° e 4 luglio che si terranno a Gubbio e Perugia.
Il Trasimeno Music Festival è reso possibile grazie al Comune di Magione per il contributo economico e l’ottimizzazione dell’organizzazione del festival - al Sovrano Militare Ordine di Malta per la disponibilità ad ospitare i concerti nel Castello – alla Regione Umbria per il sostegno all’iniziativa - a Colacem, Fazioli Pianoforti e Umbra Label per la sponsorizzazione della manifestazione – al Teatro Pavone di Perugia per lo svolgimento del concerto del 4 luglio.La manifestazione si avvale del patrocinio della Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Gubbio e Assessorato alla Cultura e alle Politiche Sociali del Comune di Perugia.
 
 
INFORMAZIONI, BIGLIETTERIA, PREVENDITA, PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
Associazione Trasimeno Music Festival
Tel. e Fax 075 5733078    Cell. 347 862 4957 e 345 216 4548 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]