Giovedì, 27 Gennaio 2011 15:38

“Beyond”, oltre il passato

Scritto da

ROMA - Una telefonata improvvisa. Il passato che si ripresenta e ti chiede chiarezza. Leena è sposata con Johan e ha due bambine.

Da un ospedale a seicento km di distanza dal loro paese, una richiesta di assistenza: sua madre sta per morire. Leena non vuole nemmeno vederla. Appena chiude la telefonata, in bagno, riposiziona gli spazzolini nel bicchiere, sopra il lavandino. È abituata a tenere tutto in ordine, anche in modo maniacale. Ora, deve mettere in ordine il suo passato.
Il pensiero corre dritto dritto all’infanzia, ai genitori e al fratello. Leena ha sofferto molto da bambina: in una famiglia povera che finirà distrutta in mano ai servizi sociali. E’ costretta ad aiutare la mamma come donna delle pulizie nelle famiglie bene del suo paese. Ha visto suo padre ubriaco picchiare la mamma e ha visto lentamente spegnersi il fratellino Sakari, che si rifugia nel mutismo, traumatizzato. Quando è cresciuta è riuscita laddove la madre aveva fallito. Ha messo su una famiglia che respira amore, ma che il suo passato minaccia di scalfire.


L’atmosfera del film è angosciante e la storia è violenta, raccontata su due piani temporali: presente e passato. I flashback rendono chiaro il trascorso di Leena e tutto è raccontato dal suo punto di vista. Le violenze spesso restano fuoricampo. Quello che conta di più è la reazione della bambina, piuttosto che il gesto in sé. E infatti la macchina da presa è sempre incollata sulla protagonista, tanto da adulta quanto da bambina.
Il film è Beyond di Pernilla August, attrice bergmaniana che ha portato Ibsen in giro per i teatri della Svezia. L’abbiamo vista in Fanny e Alexander e in due episodi della saga di Star Wars. Ora la vediamo debuttante alla regia di questa pellicola tratta dal best seller di Susanna Alakoski Svinalängorna. Nel cast, la star della trilogia tratta dai libri di Stieg Larsson, Noomi Rapace, nel ruolo di Leena.

REGIA: Pernilla August
SCENEGGIATURA: Pernilla August
ATTORI: Noomi Rapace, Ola Rapace, Outi Mäenpää, Ville Virtanen, Tehilla Blad
FOTOGRAFIA: Erik Molberg Hansen
MONTAGGIO: Åsa Mossberg
MUSICHE: Magnus Jarlbro
PAESE: Svezia, Finlandia 2011


Trailer

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]