Domenica, 05 Gennaio 2014 21:45

Il Capitale Umano. Recensione. Clip

Scritto da

Di umano, oltre al titolo, c’è ben poco nel nuovo film di Paolo Virzì Il Capitale umano, una commedia noir ambientata in Brianza, che squarcia il velo d’ipocrisia sulle vite della borghesia lombarda.

Una storia graffiante, tratta dall’omonimo thriller dell’americano Stephen Amidon, ambientato in Connecticut, che racconta la storia di un uomo mediocre in cerca di facili guadagni nella finanza. Il Connecticut come la Brianza, sia per la rigidità delle temperature, che per la sfarzosità delle ville dei nuovi ricchi, i maghi della finanza che pur operando alla Borsa di Milano, scelgono di vivere al riparo da sguardi indiscreti, tra le foreste lombarde. 

“Il film è composto da uno splendido cast di fuoriclasse – ha esordito il regista in conferenza stampa – ringrazio Fabrizio (Bentivoglio ndr) per il suo coraggio nell’interpretare un personaggio così repellente, Valeria Golino per aver dato vita a Roberta, l’unico personaggio giudizioso. E ringrazio Valeria Bruni Tedeschi per la sua maestosità davanti alla macchina da presa. E, infine, grazie anche a Gifuni, per aver dismesso i panni da brava persona e aver indossato quelli di uno squalo della finanza”. 

Sullo sfondo di una pacifica routine provinciale si snodano più storie. C’è Dino Ossola, un avido immobiliarista che tenta la scalata sociale sfruttando il fidanzamento tra sua figlia e l’erede dei Bernaschi, una nota famiglia di finanzieri. E Serena, sua figlia, che insegue il vero amore, ostacolato, però, dalla smodata ambizione del padre, così accecato dalla sua bramosia, da trascurare, anche, sua moglie Roberta incinta di due gemelli. E infine Carla, la signora Bernaschi, una moglie sola e annoiata che ricerca conforto nell’arte e nelle braccia di un umile professore di filosofia. Sarà un incidente stradale alla vigilia delle feste di Natale, a rimescolare le loro vite come i tasselli di un mosaico, dando forma a un nuovo corso.

“Mi interessava affrontare queste tematiche – ha spiegato Virzì – la corruzione nella finanza, l’avidità, senza l’enfasi di un romanzo apocalittico e dai facili proclami. La ricostruzione della storia, sotto forma di puzzle, mi ha permesso di svelare a poco a poco la natura di certi personaggi. Quello che emerge sono considerazioni sul mondo della finanza e sull’accanimento agonistico nei rapporti sociali, soprattutto tra gli adulti e i più giovani. Ci sono sempre più ragazzi schiacciati dalle pressioni e aspettative di adulti egocentrici e irresponsabili”.

Un affresco ben riuscito di un mondo, quello dei magnati della finanza che è stato additato dalla politica e dalla stampa internazionale come il principale responsabile del tracollo economico globale di questi ultimi anni. Un uso di flash back ed ellissi compone il film come le tessere di un puzzle, per coinvolgere lo spettatore nella scoperta di indizi e prove sul misterioso giallo dell’incidente stadale.

Una menzione particolare a Fabrizio Bentivoglio che nei panni del mediocre arrampicatore sociale Dino Ossola dà il meglio di sé, riuscendo a diventare patetico, senza però risultare antipatico. Perfetta nel ruolo dell’altolocata signora Bernaschi, Valeria Bruna Tedeschi che ben incarna la “sciura milanese” disillusa e sola. Superlativa Valeria Golino, che ha il merito di aver interpretato l’unico personaggio positivo ed equilibrato: “La mia sfida è stata dare credibilità a un rapporto d’amore con un uomo così, come Dino Ossola. Trovare un legame tra due persone che, altrimenti, non avrebbero nulla da dirsi”. Bravo anche Lo Cascio, nei panni del professore di Filosofia squattrinato e Fabrizio Gifuni che interpreta egregiamente Giovanni Bernaschi, “un mago della finanza tossica”.

Molto curata e dalle atmosfere etniche la colonna sonora di Carlo Virzì, che segna i momenti di maggior tensione del film. Da vedere, per vivere la suspense di un thriller tutto brianzolo, ma con lo stile dei migliori polizieschi americani.

IL CAPITALE UMANO (109 MIN.) IN USCITA IL 9 GENNAIO

diretto da Paolo Virzì

Cast

 

Carla Bernaschi                                     Valeria Bruni Tedeschi

Dino Ossola Fabrizio Bentivoglio

Roberta Morelli Valeria Golino

Giovanni Bernaschi                               Fabrizio Gifuni

Donato Russomanno Luigi Lo Cascio

Luca Ambrosini                                      Matilde Gioli

Massimiliano Bernaschi                      Guglielmo Pinelli

Giampi Gigio Alberti

L’ispettore                                               Bebo Storti    

Sceneggiatura 

Francesco Bruni e Francesco Piccolo Paolo Virzì

 

Libero adattamento dal romanzo Il Capitale Umano di Stephen Amidon

Una coproduzione italo-francesce Indiana Production con Rai Cinema e Manny Films, con il supporto di Eurimages, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

                  

Il capitale umano – Clip “Il direttore artistico”

 

 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]