Giovedì, 24 Aprile 2014 18:03

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve. Divertente viaggio nella storia. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - “Quando pensi di non avere tanto tempo puoi permetterti certe libertà”. E, nel caso di Allan Karlsson, queste libertà sono ben più di una. Il giorno del suo centesimo compleanno decide di scappare dalla casa di riposo dove vive e dalla festa che il personale gli ha preparato, uscendo semplicemente dalla finestra in ciabatte e vestaglia.

Tratto dal best seller del 2009 dello svedese Jonas Jonasson (200.000 copie vendute solo in Italia con la Bompiani) Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve è la storia di un ingenuo con una passione per gli esplosivi, che quasi a sua insaputa si trova testimone di eventi determinanti della storia del Novecento. Il film, come il libro, alterna le peripezie dell’Allan centenario ai flashback che raccontano le assurde avventure del nostro protagonista da giovane. Contribuisce all’invenzione della bomba atomica, prende parte alla guerra civile in Spagna (dove prima combatte contro Franco e poi si ritrova suo ospite dopo avergli salvato involontariamente la vita), fa festa con Stalin per poi essere mandato ai lavori forzati con il gemello idiota di Albert Einstein. Una commedia divertente che richiama la comicità slapstick: inseguimenti, assurdità, fraintendimenti e cattivi ridotti a macchiette imbronciate che urlano, scalpitano e finiscono a gambe all’aria senza per questo attirare l’attenzione del protagonista, interpretato dal comico svedese Robert Gustafsson, popolarissimo in patria e più volte vincitore del titolo di Uomo più Divertente della Svezia, truccato (forse troppo, forse inutilmente) per dar vita sia al centenario che al giovane Allan.

Il regista svedese Felix Herngren ha adattato il libro con l'obiettivo di rispettarne l'umorismo e la chiave lunatica e spietata che ne ha decretato il successo. Il risultato ricorda Forrest Gump, ma con un pizzico di cattiveria in più: non epopea sentimentale, ma viaggio disincantato nella Storia, in cui tutti sembrano prendere la vita con molta più serietà di quanto abbia mai fatto il nostro protagonista. “Allan sta facendo quello che dovremmo fare tutti noi occidentali o tanti di noi – ha spiegato il regista, sceneggiatore, attore e pubblicitario - non preoccuparci del futuro, usare di più l'istinto e non indugiare sul passato. Se anche solo qualcuno tra il pubblico riuscisse a tornate a casa con questo messaggio sarei soddisfatto”.

DATA USCITA: 24 aprile 2014

GENERE: Commedia, Drammatico, Avventura

ANNO: 2013

REGIA: Felix Herngren

SCENEGGIATURA: Felix Herngren, Hans Ingemansson

ATTORI: Robert Gustafsson, Alan Ford, Mia Skäringer, Iwar Wiklander, Miglen Mirtchev, Kerry Shale

FOTOGRAFIA: Goran Hallberg

MONTAGGIO: Henrik Källberg

PRODUZIONE: Nice Drama, Buena Vista International (Sweden), FLX Comedy AB

DISTRIBUZIONE: Eagle Pictures

PAESE: Svezia

DURATA: 114 Min

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve - Trailer

 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]