Lunedì, 05 Maggio 2014 20:49

Teatro Brancaccio. Signori le paté de la maison

Scritto da

 

ROMA - Signori, Le Pate’ De La Maison!  - Una cena in famiglia con marito, fratello, cognata e amico del cuore, nel calore delle mura domestiche, il profumo del cibo che con amorosa pazienza la padrona di casa prepara fin dal primo mattino aiutata dalla madre esperta e pignola, l'annuncio di un imminente lieto evento e il nome da scegliere per il nascituro, la voglia e il piacere di stare insieme, di dirsi tante cose non dette e forse tenute dentro per anni.

Cosa c'è di più bello? Il migliore dei ristoranti non potrebbe mai regalare la stessa atmosfera, ma si sa, nella famiglia si nasconde tutto il bene e tutto il male possibile, come del resto nella società degli uomini. Le sorprese non mancano e uno scherzo innocente e goliardico può rivelare realtà inaspettate ed imbarazzanti e allora anche la più gustosa delle pietanze come il paté che dà il nome al titolo può cambiare sapore e diventare un vero pasticcio, "anzi un "pasticciaccio", la padrona di casa pentirsi di aver passato tante ore ai fornelli e magari dare sfogo a rabbie e frustrazioni per troppi anni represse, ma ormai tutto è pronto, ci si può, anzi ci si deve mettere a tavola. Una commedia brillante, a tratti grottesca dai risvolti amari che porta i protagonisti alla consapevolezza che, finita la cena, niente sarà più come prima. Insomma un "gruppo di famiglia in un interno", anzi l'interno di un gruppo di famiglia. Signore e signori...lo spettacolo è servito!

NOTA PINO QUARTULLO

In questa deliziosa commedia francese, la stessa da cui è stato tratto il film Cena tra amici, Pino Quartullo interpreta il ruolo del fratello arrivista e borghese di Sabrina Ferilli che, durante una movimentata cena famigliare, annuncia fra mille equivoci l'arrivo del suo primo bebè. 

Nel frattempo, l'attore romano - ex compagno di Elena Sofia Ricci e padre della prima figlia dell'attrice, ora sposato con la manager lucana Margherita Romaniello - ha firmato la regia di Occhio a Quei Due, l'ultimo spettacolo di Lillo e Greg, mentre prosegue il successo del suo ultimo cortometraggio, Io... Donna, con Margherita Bui, che sarà presentato a Roma il 12 maggio (la storia di Clara, giornalista di successo che dopo un grave incidente decide di rivedere tutta la sua vita e tornare alle sue radici). Premiato al Video Festival Imperia 2014 come miglior cortometraggio,  menzione speciale Schermi Irregolari 2014, vincitore del “San Marino Film Festival”, Premio speciale alla Regia nel “Festival Corto Corrente” di Fiumicino, Premio del pubblico e Menzione speciale della Giuria al “Festival Internazionale di Resana”, finalista all’ Amarcort Film Festival di Riccione e fra i primi 12 finalisti dei Nastri d'Argento 2014).

Io... Donna - Clara, giornalista completamente assorbita dalla carriera, dopo un incidente che la costringe ad un forzato periodo di riposo, diventa protagonista di un intenso viaggio interiore che la porterà a fare i conti con il suo passato e le esperienze sentimentali che si è lasciata alle spalle. Al termine di un dialogo tra l’onirico e il surreale con i personaggi che hanno popolato i suoi anni di gioventù, Clara comprende che la sua ferrea volontà di emanciparsi, essere indipendente e inseguire le sue ambizioni professionali, ha reso la sua vita arida di legami sentimentali e relazioni autentiche. In una sorta di viaggio purificatore nei luoghi della sua infanzia, Clara torna nel suo paese natale, in Puglia, trovando rifugio ed accoglienza nel pastificio di famiglia. Qui si dedicherà alla stesura di un romanzo attraverso cui rivivere, seppur con la fantasia, le pagine di una vita che ora può essere riscritta. E’ la trama di “Io… donna”, il cortometraggio che a giugno 2012 destò grande curiosità per le riprese di alcune scene all’interno del pastificio Granoro di Corato. Il film, girato dal regista Pino Quartullo, sarà proiettato questa sera a Barletta, al cinema Opera. E’ prodotto dall’imprenditore barlettano Matteo Bonadies (Emmebi Film Productions), peraltro autore del romanzo da cui è tratto il corto, che ha riscosso grande apprezzamento in numerosi festival del cinema italiano e internazionale. Cast di assoluto prestigio: protagonista è Margherita Buy, affiancata da Sergio Rubini, Massimo Wertmuller, Giampaolo Morelli, Nicola Nocella e Crescenza Guarnieri. Il film, ideato con il contributo della Direzione Generale Cinema del Ministero per i Beni Culturali, è stato riconosciuto di interesse culturale.

da "Le Prenom" di Matthieu DeLaporte e Alexandre De La Patelliere
adattamento di Carlo Bucirosso e Sabrina Ferilli
regia di Maurizio Micheli
con Sabrina Ferilli, Maurizio Micheli e Pino Quartullo

Dall'8 al 18 maggio

Gio-sab ore 21

Sab-dom ore 17

teatro Brancaccio

Via Merulana, 244 – Roma

Infoline 06 80687231

 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]