Giovedì, 28 Agosto 2014 00:30

Venezia 71. Apre con Napolitano, Inarritu e cena all’Excelsior

Scritto da

VENEZIA (nostro inviato) Le proteste dei dipendenti comunali che manifestavano, a due passi dal Palazzo del Cinema,  contro i tagli del servizio e del salario decisi dal commissario prefettizio Vittorio Zappalorto, hanno preceduto l’arrivo dello stesso Zappalorto, di Napolitano e delle star. Due mondi che si confrontano e scontrano, esattamente come si vede nei films che sono di casa qui al Lido.

Poco  prima il Capo  dello Stato si era espresso in maniera lusinghiera nei confronti della Biennale, “alla quale l’Italia deve molto” – ha detto Napolitano – “ per il suo prestigio e la sua vita culturale e artistica internazionale”. Il presidente della Biennale Paolo Baratta ha vivamente ringraziato Giorgio Napolitano,  la cui presenza è ancor più significativa a causa delle ultime inquietanti vicende dalle quali la Serenissima è stata ferita.   

Il Presidente della Repubblica è stato accolto da applausi e standing ovation appena ha messo piede in Sala Grande, dove “Birdman” di Alejandro Gonzalez Inarritu inaugurava la 71 edizione  della mostra cinematografica. Il ministro della cultura Dario Franceschini accanto al direttore della mostra Alberto Barbera  al cast di 'Birdman': Michael Keaton, Emma Watson , Edward Norton.

Luisa Ranieri madrina della mostra, Carlo Verdone nella giuria internazionale è stato accolto con entusiasmo. Tralasciando la folta schiera di produttori e registi di fama internazionale,  delle centinaia di invitati citiamo per brevità  il direttore del festival di Cannes Thierry Fremaux e Julie Gayet, fiamma del presidente Hollande,  il nuovo editore di Ciak Daniela Santanchè. Marina Ripa di Meana con cappello architettonico, la stilista Alberta Ferretti che,  in tema con il film di Inarritu, indossava un abito di piume nere. E poi ancora il presidente di Bnl Paribas e Cinecittà Studios Luigi Abete, il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi, la top model Bianca Balti, l'attrice Alessandra Mastronardi, il general manager del festival di Taormina Tiziana Rocca, la direttrice di Vogue Franca Sozzani.

Dopo  la proiezione, come è prassi, tutti a cena nell’elegantissimo resort Excelsior, sulla spiaggia del Lido,  albergo rosa, d’architettura moresca, dove, alla lettera, sbarcano le star internazionali  per giungere alla Mostra, simbolo e parte esso stesso, per le molteplici attività con cinema e media, di questa manifestazione che da 71 anni da luce alla Serenissima.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Verso l'eternità

Prigionieri nei limiti del tempo  accettiamo la vita  con l’angoscia  che tutto è temporale  non eterno. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]