Martedì, 09 Settembre 2014 12:42

Barbecue. Da vedere sognando la Provenza. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - “Barbecue” di Eric Lavaine fa parte del filone francese di film “conviviali” che tanto piacciono alla critica e al pubblico.  Il primo a inaugurare questo trend è stato “Piccole bugie tra amici” del popolarissimo Guillaume Canet, nel 2012. Tranne che per il finale drammatico, lo schema narrativo è lo stesso: la vacanza tra amici nella stessa casa, l’imprevisto sconcertante che sconvolge il gruppo, la riconciliazione. Un mix di gag esilaranti e scene ad alto tasso di comicità che cela un anelito crepuscolare e nostalgico.

Il protagonista Antoine è un pubblicitario di successo e un formidabile maratoneta: un infarto improvviso alla soglia dei 50anni, cambierà inesorabilmente il suo stile di vita. Non più allenamenti e vita salutista, ma vino a fiotti, sigarette e tanti “barbecue”. Un mutamento repentino che coglierà di sorpresa sua moglie e i suoi amici - sempre gli stessi dai tempi del liceo - spiazzati di fronte alla sua trasformazione in un “bad boy”, dispotico e arrogante. Il fondo si toccherà durante la vacanza in Provenza, quando la convivenza sarà resa insostenibile dai suoi modi bizzarri e irriverenti. 

Gli amici, sono tutti “tipi predefiniti”: Yves, il precisino; Olivia, l’allegra divorziata; Laurent, l’ansioso; Baptiste, l’ex marito geloso; Jean-Michael l’ingenuo; Sophie, la moglie fedifraga; Nathalie, l’oca giuliva e Laure, la massaia perfetta. Una compagnia eterogenea, che insieme farà scintille. Tra i personaggi più riusciti: la pluripremiata comica Florence Foresti – Olivia – frizzante 40enne a caccia di avventure; Guilleme de Tondequéc  –Yves – tanto goffo quanto disponibile e un ottimo Franck Dubosc – Baptiste  – comico nei suoi accessi di gelosia. 

Eccellente è la performance dell’affascinante Lambert Wilson, che interpreta magistralmente sia l’Antoine prima maniera – salutista e allegro – che il suo alter ego capriccioso e godereccio post infarto. Un film apparentemente comico, ma che dietro le risate racchiude una profonda riflessione sulla maturità, con un pizzico di nostalgia per gli anni della gioventù.  Da vedere, sognando la Provenza.

Barbecue (98’), nelle sale dall’11 settembre 

di Eric Lavaine

Con Lambert Wilson, Franck Dubosc, Florence Foresti, Guillame de Tondequédec, Lionel Abelanski, Jerome Commandeur, Sophie Duez, Lysiane Meis, Valérie Crouzet

Distribuito da  ACADEMY TWO

Barbecue - Trailer

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]