Giovedì, 11 Settembre 2014 14:34

“Le due vie del destino”. La terribile storia vera della ferrovia della morte. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA“Le due vie del destino” di Jonathan Teplitzky racconta una storia vera: la deportazione dell’ufficiale scozzese Eric Lomax in Tailandia da parte delle truppe giapponesi, dopo la disfatta dell’esercito britannico a Singapore nel 1942.

Ridotto in schiavitù il soldato è stato costretto a realizzare la cosiddetta “Ferrovia della Morte”: un tratto di 415 km nella giungla tra Birmania e Tailandia, in condizioni così disagiate da costare la vita a più di 80mila prigionieri. Un’esperienza terribile sedimentata a lungo nell’animo dell’ex ufficiale, impedendogli per anni sonni tranquilli e culminata nel romanzo autobiografico “The railway man”, pubblicato nel 1995 da cui trae ispirazione il film e valsogli due riconoscimenti: il Ncr Book Award e il J. R. Ackerley Prize for Autobiography

A impersonare il tenente Eric Lomax: uno struggente Colin Firth, che magistralmente interpreta il calvario spirituale del tenente scozzese. Una vita tribolata e solitaria fino all’incontro con Patti - una Nicole Kidman eccezionale – che diventerà sua moglie e lo sosterrà con coraggio e determinazione nel cammino della verità. Una verità imbarazzante, fatta di torture e umiliazioni subite da Lomax negli anni della prigionia giapponese: un segreto inconfessabile che condivide unicamente con gli ex prigionieri. Sarà proprio uno di loro, il suo amico Finlay a convincerlo a tornare in Tailandia ad affrontare i suoi demoni e vendicarsi dei suoi aguzzini. E con l’appoggio di Patti riuscirà a tornare in quel luogo di sofferenza, rivivere il dolore ed espiarlo, grazie al catartico incontro con il suo peggior nemico: l’interprete e ufficiale Takashi Nagase, responsabile di averlo incastrato. E il male si trasformerà in bene: l’amore in tutte le sue forme prevarrà sull’odio.

“The railway man” – ispirato all’omonimo libro di Eric Lomax – è un film edificante sulla vittoria del bene sul male, della vita sulla morte. Un’opera eccezionale del regista austrialiano Jonathan Teplitzy, che celebra l’incredibile vita di un uomo straordinario  - Lomax – rendendolo la sua vita patrimonio universale.

Le due vie del destino (The railway man), nelle sale dall’11 settembre

di Jonathan Teplitzky

Distribuito da Koch Media

Cast artistico:

Colin Firth                          Eric Lomax

Nicole Kidman                    Patti Lomax

Jeremy Irvine                     Eric giovane

Stellan Skarsgard               Finlay 

Hiroyuki Sanada                 Nagase

Sam Reid                           Finlay giovane

Tanroh Ishida                    Nagase giovane

TRAILER

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Le donne e il tempo

Si apre il sipario del tempo

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]