Giovedì, 27 Novembre 2014 17:49

Cinemavvenire. 29 e 30 week-end di art-counseling con “La grande bellezza”

Scritto da

ROMA - Sabato 29 e domenica 30 novembre 2014 si svolgerà il IX week-end dell’Anno Accademico 2014 della Scuola di Art-Counseling di CinemAvvenire. L’incontro inizierà sabato alle ore 10 con la visione del film La grande bellezza, di Paolo Sorrentino, sul tema: "L'arte di scoprire il meraviglioso e la Bellezza nell'errore, nel disagio e nel dolore."  

Il film La grande bellezza, presentato al Festival di Cannes nel 2013, ha vinto l’Oscar come miglior film straniero (non americano) 2013, il Golden Globe come miglior film straniero, il BAFTA come miglior film in lingua straniera, quattro European Film Awards, nove David di Donatello, cinque Nastri d’Argento e numerosi altri premi internazionali. Raramente un film ha ricevuto tanti premi e, nello stesso tempo, ha suscitato pareri diversi tra gli spettatori. Il motivo sta sia nella forma, bellissima, che Sorrentino ha scelto per esprimersi, sia nel tema di fondo: il rapporto tra la vita e l’arte, tra la bruttezza di tanti aspetti dell’esistenza e la Bellezza che, sia gli artisti che tutti noi, abbiamo la responsabilità di scoprire dentro al male e al disagio di vivere e di creare a partire dalla realtà contraddittoria della vita.

“L’arte, secondo noi, è tra le attività umane quella che più di altre contribuisce a conoscere profondamente la realtà e la vita, a comprenderle nella loro complessità e nella loro essenza, a cogliere e nello stesso tempo a creare il loro senso ed il loro significato e ad individuare e prefigurare le linee di sviluppo della storia del rapporto dell’uomo con il mondo”. (Massimo Calanca) “Siamo una interminabile, reiterata sequenza di sbagli e imprecisioni, di errori e imperfezioni … se facciamo scendere il nostro sguardo onesto e limpido su tutti questi errori, possiamo anche finalmente scoprire che è proprio nello sbaglio che alloggia il meraviglioso. E questo è il compito che, secondo me, dovrebbe sempre darsi l’arte: scovare il meraviglioso nell’ errore e nel disagio”. (Paolo Sorrentino). Massimo Calanca

Alla visione del film seguirà un dibattito in chiave esistenziale.

Associazione CinemAvvenire, Viale dello Scalo San Lorenzo, 51

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]