Domenica, 14 Agosto 2016 10:13

Cinema: é morto Kenny Baker, il robot R2-D2 di Guerre Stellari

Scritto da

LONDRA - E' morto ieri - all'età di 81 anni, dopo una lunga malattia - l'attore britannico Kenny Baker, divenuto famoso - con il suo metro e 10 centimetri di statura - per aver dato vita al robot R2-D2 nella saga cinematografica di Guerre Stellari (Star Wars).

Lo ha annunciato il nipote dell'attore. Nato a Birmingham nel 1934, Baker ha cominciato la sua carriera all'età di 16 anni e negli anni ha lavorato come Dj, clown in un circo e comico. Ma la notorietà é arrivata nel 1977 con 'Guerre Stellari' di George Lucas. C'era lui, infatti, nel robot R2-D2 a forma di cilindro, che insieme al suo amico C-3PO ha subito conquistato gli appassionati di di tutto il mondo. Dopo quel debutto, Baker ha animato il robot anche in 'L'impero colpisce ancora', 'Il ritorno dello Jedi' e tre prequel usciti a partire dal 1999.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]