Lunedì, 19 Settembre 2016 16:55

Claudio Insegno approda al Folies Bergère di Parigi con il musical "Jersey Boys"

Scritto da

ROMA -  Dal prossimo 30 settembre al 15 ottobre, Claudio Insegno porterà in scena “Jersey Boys” al Folies Bergère di Parigi. Il musical tratto dal recente film di Clint Eastwood, già campione di incassi a Brodway e a Londra, approderà nel famoso music-all francese per la prima volta con una produzione italiana e una regia di tutto rispetto.

Lo spettacolo del noto regista italiano (vincitore del premio “Miglior spettacolo nuovo” agli Oscar del Musical Italiano 2016) trascina, coinvolge, affascina e inoltre, sta già riempito la sala Teatro Nuovo di Milano dallo scorso aprile, con uno show del tutto convincente e un pubblico variegato, alquanto divertito.

Tra i più acclamati registi del teatro italiano, Claudio Insegno approderà all’estero e dirigerà un cast di soli talenti in uno dei più importanti teatri di varietà del mondo. Attraverso il suo spettacolo, racconta l’ascesa verso la celebrità dei leggendari Four Seasons, stelle della Rock’n’Roll Hall of Fame con più di 100 milioni di dischi venduti nel mondo e hit intramontabili. Le note sono quelle del gruppo che la storia l’ha fatta per davvero, i mitici Jersey Boys, celebre band pop-rock fondata negli anni Sessanta dal cantante italoamericano Frankie Valli e dalle hit di successo come “Sherry”, “Big Girls Don’t Cry” o la suprema “Can’t Take My Eyes Off Of You”, ovvero quel famosissimo “I love you baby” che così poco piaceva ai discografici e faceva così tanta fatica a passare per radio, chi l’avrebbe detto mai.

La gloria, i trionfi e le cadute dei quattro scagnozzi, i loro incontri curiosi (come quello con la futura star Joe Pesci), i debiti, le sconfitte e la conquista dell’Olimpo della musica mondiale sono qui rappresentati con un talento, di tutti, preciso e raffinato di Alex Mastromarino, il Valli nostrano (Premio Miglior attore italiano all’Italian musical awards 2016)Nel cast, inoltre, Marco Stabile, Claudio Zanelli, Flavio Gismondi, Alice Mistroni, Felice Casciano, Brian Boccuni, Giada D'Auria, Max Francese, Giulio Pangi, Pasquale Girone, Roberto Lai, Gloria Miele, Elena Nieri, Giuseppe Orsillo. Il supervisore musicale Emanuele Friello, il  Direttore musicale Angelo Racz, le coreografie Valeriano Longoni, le scenografie Roberto Comotti e Andrea Comotti e i costumi di Graziella Pera.

Artista polivalente di Cinema, Teatro e TV, Claudio Insegno ha recitato in teatro nella commedia “Rumors” di Neil Simon, “Rumori fuori scena” di Michael Frain ed ha preso parte come attore e regista allo spettacolo “Due comici in Paradiso” con Biagio Izzo.

Nel 2008 cura la regia dello spettacolo teatrale “Il re di New York” con Biagio Izzo e Antonella Elia e nello stesso anno, è regista di “Fiori d'Acciaio”, commedia teatrale interpretata da  Sandra Milo, Sara Greco e Rossana Casale.

In televisione ha partecipato a “Partita doppia” con Pippo Baudo e a “Festa della mamma” con Gerry Scotti; nel 1996 ha condotto l'edizione estiva del programma pre-serale di Raiuno “Luna Park” ed è  noto al grande pubblico anche per aver  insegnato recitazione, durante la prima edizione della trasmissione televisiva Saranno famosi condotta in tv da Maria De Filippi.

Ha curato la regia di “Francesco - il musical e Joseph” e “La strabiliante tunica dei sogni in tecnicolor”, entrambi musical con Antonello Angiolillo. Inoltre, dirige “Sessualmente scorretti”, “Pericolo di coppia”, “Risate al 23º piano” e tanti altri.

Al cinema ha recitato in “I miei primi 40 anni” di Carlo Vanzina, “L'assassino è quello con le scarpe gialle” con la Premiata Ditta, “Dèmoni” del regista Lamberto Bava. Non solo regista e attore, ma anche doppiatore. Infatti, nel 1992 doppia Rizzo il Ratto nel film natalizio “Festa in Casa Muppet (A Muppet Christmas Carol)” e da diversi anni presta la sua voce al Dott. Julius Hibbert nel cartone animato “I Simpson”.

Da molti anni insegna recitazione insieme al fratello Pino Insegno.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]