Lunedì, 26 Settembre 2016 13:46

Teatro Quirino. Standing ovation per “Il trip di Don Chisciotte”

Scritto da

ROMA – Il teatro Quirino ha ospitato uno spettacolo nuovo e unico al mondo “Il trip di Don Chisciotte”, lavoro che conclude il primo corso universitario di “Teatro Integrato dell’Emozione”, rivolto a persone con disabilità fisica e psichica e in collaborazione con l’università di “Tor Vergata”: esperimento riuscitissimo. Il corso è diretto da Dario D’Ambrosi, fondatore e direttore del Teatro Patologico, e lo stesso progetto sarà a breve inaugurato anche presso l’Università degli Studi di Camerino.

“Il trip di Don Chisciotte”, già il titolo rimanda all’avventura mentale, trova nella figura del protagonista di Cervantes, il rappresentante di un’umanità fuori dal normale, dal prestabilito. Don Chisciotte è un simbolo che bene definisce la dignità insita in un sognatore matto, colui che lotta contro i mulini a vento, reali o metaforici, che la società gli impone e che lui non accetta. Gli autori hanno portato avanti un discorso attraverso un tipo di letteratura che vedeva, nella sua costruzione e immaginazione dell’oggettività, un’evidente frattura con la realtà, con il quotidiano: come accade oggi al disabile.

Lo spettacolo è divertente e tenero. Trascina, senza nulla da invidiare agli attori navigati. Sul palco i ragazzi – alcuni down, altri ciechi, altri con disabilità importanti: come Andrea paraplegico e in carrozzella che viene “trasformato in cavallo” con la fantasia – si muovono con disinvoltura, sono buffi e aggraziati, la loro recitazione è originale, la mimica straordinaria. Uno spettacolo degno di plauso che regala al pubblico tante risate. Inoltre, portando sulla scena un ragazzo paraplegico, D’Ambrosi comunica che, pur non parlando e non riuscendo a esprimersi, i suoi ragazzi hanno un immaginario originale e fantastico che attraverso la teatro terapia riesce a emergere con forza. Rappresentazione emozionante: alla fine della performance al Quirino c’è stata una standing ovation con interminabile battimani.

Il Teatro Patologico è una realtà che si è affermata negli anni a livello internazionale, forte del suo legame con il Cafè La MaMa di New York, fondato da Ellen Stewart. Ogni anno i ragazzi con disabilità che seguono le lezioni di teatro terapia di D’Ambrosi intraprendono tournée internazionali e per il 2017 sono già in programma due prestigiose destinazioni: Los Angeles e Tokyo. 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Le donne e il tempo

Si apre il sipario del tempo

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]