Mercoledì, 19 Aprile 2017 20:23

Teatro Quirino. “Il borghese gentiluomo”. Recensione

Scritto da

ROMA -Il signor Jourdain è un borghese ricco che vorrebbe avere “sangue  blu” nelle vene e sogna di diventare nobile, per innalzarsi nella scala dei valori umani. Facendo leva sulla sua scarsa intelligenza le persone al suo servizio assecondano questa follia per trarne vantaggio.

Il maestro di ballo, di musica, di scherma e di filosofia, lo indottrinano ciascuno sulla propria arte quale fondamento della natura del vero gentiluomo. Prende vita così sul palco una farsa ilare e colorita che, nelle intenzioni di Moliére, era una parodia della Versailles sotto Luigi XIV e dello stesso Re Sole. I cerimoniali, l’affettazione e l’attenzione alle etichette, tipiche del secolo XVIII rivivono – senza i veri costumi del tempo - in chiave straordinariamente attuale evidenziando la piccolezza di quei caratteri che credono si possa contrabbandare la nobiltà dell’animo con uno stile ad hoc, con l’erudizione, con uno status giuridico che materializzi la superiorità pretesa.  Ambiziosi che s’illudono il denaro possa comprare anche gli aspetti che appartengono “all’essere”.

Questa riduzione con la regia di Armando Pugliese si avvale di attori molto efficaci che sanno suscitare nel pubblico risate spontanee: è credibile non solo il protagonista Emilio Solfrizzi, nei panni di monsieur Jourdain ma tutta la compagnia, all’altezza di una mimica vocale e fisica che alimenta uno spettacolo godibile. La capacità di Moliére di resistere alla corrosione delle mode si evidenzia nella sferzante critica ai matrimoni combinati per interesse, si ricordi, infatti, che la pièce fu rappresentata per la prima volta nel 1670 al Castello di Chambord.

 “Il borghese gentiluomo” raggiunge l’apice comico nella conclusione beffarda e significativa, dove l’innamorato della figlia di monsieur Jourdain, respinto perché non possiede sangue blu, è fatto passare, affinché il padre accondiscenda alle nozze, per il figlio del Gran Turco, giovanotto di lignaggio reale che parla un esotico linguaggio maccheronico. La seconda parte della commedia è movimentata, calda e spassosa: unico neo un finale che, pur culminando in una danza, appare incompiuto. Un po’ come quegli scritti interessanti, cui sembra manchi un aggettivo, un sostantivo, una pennellata che chiuda compiutamente il cerchio. Da vedere.

Teatro Quirino di Roma

                     Repliche fino al 30 aprile

Roberto Toni per ErreTiTeatro30

EMILIO SOLFRIZZI

IL BORGHESE GENTILUOMO

di Molière
con (in ordine alfabetico) Viviana Altieri

Anita Bartolucci   Fabrizio Contri 

Nico Di Crescenzo   Cristiano Dessì

Lisa Galantini Lydia Giordano   Simone Luglio
Elisabetta Mandalari   Roberto Turchetta
scene Andrea Taddei

costumi Sandra Cardini
disegno luci Gaetano La Mela
musiche Antonio Sinagra
regia ARMANDO PUGLIESE

personaggi e interpreti

Monsieur Jourdain, borghese Emilio Solfrizzi

Madame Jourdain, sua moglie Anita Bartolucci

Lucilla, figlia di M. Jourdain Viviana Altieri

Nicole, serva Lisa Galantini

Cleonte, innamorato di Lucilla Roberto Turchetta

Coviello, servitore di Cleonte Cristiano Dessì
Dorante, conte amante di Dorimene Fabrizio Contri
Dorimene, marchesa Lydia Giordano

Madame Jourdain, sua moglie Anita Bartolucci

Maestro di musica Nico Di Crescenzo

Allievi musicisti  Cristiano Dessì   Viviana Altieri   Lydia Giordano

Maestro di ballo Elisabetta Mandalari

Maestro di scherma Roberto Turchetta
Maestro di filosofia Simone Luglio
Maestro sarto Cristiano Dessì
Aiutanti del sarto Nico Di Crescenzo   Elisabetta Mandalari
Un Muftì Simone Luglio

Lo spettacolo ha una durata di 2 ore compreso intervallo

ORARI SPETTACOLI

da martedì a sabato ore 21

domenica ore 17

giovedì 20 e mercoledì 26 aprile ore 17

sabato 29 aprile ore 17 e ore 21

INFO

botteghino 06.6794585

mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

segreteria 06.6783042 int.1

mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


PREZZI mar / mer / gio / ven / sab. pomeriggio

 

intero

 

ridotto

platea

€ 30,00

 

€ 27,00

I balconata

€ 24,00

 

€ 22,00

II balconata

€ 19,00

 

€ 17,00

galleria

€ 13,00

 

€ 12,00

PREZZI sab. sera / dom

 

intero

 

ridotto

platea

€ 34,00

 

€ 31,00

I balconata

€ 28,00

 

€ 25,00

II balconata

€ 23,00

 

€ 21,00

galleria

€ 17,00

 

€ 15,00

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208