Martedì, 20 Giugno 2017 14:01

Le Ardenne. Candidato all’Oscar per il Belgio. Recensione

Scritto da

“Le Ardenne”, potente noir psicologico, narra l’amore-odio tra due fratelli, sui quali la vita ha lasciato cicatrici profonde, dominate individualmente con risposte caratteriali diverse. Insieme hanno fatto una rapina che ha cambiato i loro destini e li ha condotti ad amare la stessa donna, una ex tossicodipendente che ambisce però a una vita tranquilla. Nessuno dei tre protagonisti è soddisfatto e ognuno cerca una via di uscita alla propria infelicità. Un triangolo affettivo i cui lati possono tendersi come una corda di violino fino a farne saltare ogni limite.

“Le Ardenne” è l’adattamento dell’omonima pièce teatrale, di grande successo in Belgio. Lungometraggio truce ma, nella prima parte, bellissimo. I personaggi borderline sembrano reali, i dialoghi sono pertinenti, l’arida madre e la vita familiare avvolgono i due giovani con un’intimità conosciuta e i loro drammi sono universali. La scenografia, con il tipico grigiore del paese e le Ardenne con i fantastici boschi, sono quadri.  Un film dai toni bui e lirici. 

Tuttavia, nella parte finale, l’annunciato epilogo di violenza diventa talmente truce, talmente ripetuto, da far perdere al film quella misura che fa di un’opera un capolavoro. Peccato, poiché il regista, Robin Pront, era riuscito a creare suspense e interesse per la conclusione oltre la curiosità del noir: “Le Ardenne” porta, infatti, a interrogarsi sui rapporti umani, tanto più se rinsaldati dal sangue; sulle responsabilità con le quali incidiamo sul destino e sull’impotenza che ci fa soccombere. Per quanto i personaggi siano marginali ed estremi, la loro paura, l’odio e l’inerzia che distruggono chi amiamo, riflettono il cono d’ombra dei cosiddetti “normali”.

  • DATA USCITA: 29 giugno 2017
  • GENERE: Drammatico, Thriller
  • ANNO: 2015
  • REGIA: Robin Pront
  • ATTORI: Kevin Janssens, Jeroen Perceval, Veerle Baetens, Jan Bijvoet , Viviane De Muynck, Sam Louwyck
  • SCENEGGIATURA: Robin Pront, Jeroen Perceval
  • MONTAGGIO: Alain Dessauvage
  • PRODUZIONE: Savage Film, Bastide Films, PRPL
  • DISTRIBUZIONE: Satine Film
  • PAESE: Belgio

Le Ardenne. Oltre i confini dell’amore - Trailer

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]