Venerdì, 15 Giugno 2018 15:49

“Favola”: l’amore, non l’identità sessuale, crea la famiglia

Scritto da

“Favola” racconta di una certa Mrs. Fairytale - cui presta corpo e anima un grande Filippo Timi - placida massaia americana, benestante e sognatrice, sposata a un uomo che la maltratta.

Angelo del focolare in una villetta kitsch, perfettamente lustrata, con un barboncino impagliato, i suoi momenti piacevoli sono bere the, ma ancor più whisky, con l’amica del cuore depressa perché tradita dal marito. Mrs. Fairytale non dice mai parolacce e la prima volta che pronuncia il sostantivo “membro” ha una reazione orgasmica finché, tra una lezione di mambo, una probabile invasione degli alieni e una telefonata con colei che chiama “mother” – resa in maniera perfetta da Piera degli Esposti - a poco a poco scorge una realtà diversa da quella che credeva la sua vita e, in questa metamorfosi, l’ironia del racconto sfuma nella commedia nera. Per corrispondere ai desideri familiari e sociali i protagonisti si erano sforzati di uniformarsi a un mondo noioso e conformista, fino a quando non arrivano alla scoperta che per amare bisogna essere se stessi … 

E’ molto ben fatto, molto garbato e divertente, pur trattando temi difficili come quello dell’identità sessuale e la conseguente creazione di una famiglia, il film di Sebastiano Mauri “Favola”. La sua fattura è tanto più apprezzabile se si tiene conto che è un’opera prima e, come tale, non risente di alcuna ingenuità o incertezza stilistica. Colori, scenografia e maniera riecheggiano i drammi anni cinquanta di Douglas Sirk, con un’originalità assolutamente propria che rende l’artificiosità di ambienti e situazioni una sorta di denuncia dell’ipocrisia quotidiana.

 “Favola” sarà al cinema purtroppo solo il 25, 26 e 27 giugno, come evento speciale: vi consigliamo di non perderlo. Completa questo bel lavoro una colonna sonora molto godibile.  “Favola” inaugura la nuova edizione del Festival MIX Milano di Cinema Gaylesbico e Queer Culture del 21 – 24 giugno, ma per la capacità di analizzare in profondità i sentimenti e sorriderne, cogliendo sfumature universali, piacerà di sicuro anche agli eterosessuali. 

FAVOLA (opera prima)

titolo originale:

FAVOLA

regia di:

Sebastiano Mauri

cast:

Filippo Timi, Lucia Mascino, Luca Santagostino, Sergio Albelli, Piera Degli Esposti

sceneggiatura:

Filippo Timi, Sebastiano Mauri, dall'omonimo e-book di Filippo Timi

fotografia:

Renato Berta

montaggio:

Osvaldo Bargero, Susanna Scarpa

scenografia:

Dimitri Capuani

costumi:

Fabio Zambernardi

musica:

Pivio, Aldo De Scalzi, Massimo Martellotta, Gala

produttore:

Carlo Degli Esposti, Nicola Serra

produzione:

Palomar, Rai Cinema, con il sostegno di Regione Lazio

distribuzione:

Nexo Digital [Italia]

vendite estere:

Media Luna New Films [Germania]

paese:

Italia

anno:

2017

durata:

87'

formato:

colore & b/n

status:

Pronto (14/11/2017)

premi e festival:

Torino Film Festival 2017: After Hours

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La riscossa dell'avvenire

Alle donne Che sono le fondamenta della società

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Rosa del deserto

Il muezzin cantilenando va le sue preghiere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]