Venerdì, 22 Giugno 2018 19:12

Nastro d’argento a Massimo Ghini per i suoi primi quarant’anni di cinema

Scritto da

Sabato prossimo, 30 giugno al Teatro Antico di Taormina nella serata che chiuderà per il premio dei giornalisti l’edizione 2018

TAORMINA  – Nastro d’argento speciale a Massimo Ghini: lo riceverà per festeggiare i suoi primi 40 anni di cinema, sabato  prossimo 30 giugno al Teatro Antico di Taormina nella serata conclusiva del Premio dei giornalisti cinematograficiche così sottolineano la qualità  e l’eterogeneità di un particolare percorso artistico - decisamente eclettico tra cinema, teatro, regia e doppiaggio e il successo di una carriera proprio quest’anno siglata, tra l’altro, da un’interpretazione particolarmente intensa nel film di Gabriele Muccino A casa tutti bene.

"Ricevere un Nastro d’Argento alla carriera è per me un grandissimo onore, ma soprattutto è una grande emozione il fatto che i giornalisti abbiano riconosciuto il mio "particolare" percorso artistico. La mia è stata una strada piena di svolte, di ritorni, di scelte anche contrastanti, ma legate dall'esigenza di esprimermi e di ‘provarmi’ in tutte le direzioni. Il mio racconto non è ancora finito, ma questo Premio mi autorizza a continuare la mia vita artistica da curioso nomade, sempre in cerca di una nuova emozione e di una nuova sfida"

Massimo Ghini ha lavorato con Franco Zeffirelli, Giorgio Strehler, Giuseppe Patroni Griffi, Gabriele Lavia, Francesco Rosi e Paolo Virzì che lo ha diretto nel suo film d’esordio “La bella vita”. Il grande successo è arrivato con "Compagni di scuola" di Carlo Verdone, un autentico cult movie della commedia italiana, e poi con “La Tregua” di Rosiper cui ha ricevuto numerosi riconoscimenti anche a livello internazionale. Una crescita continua e un successo davvero inarrestabile che lo ha reso uno degli attori più amati dal pubblico italiano.  Con “A casa tutti bene di Gabriele Muccino – in cui interpreta con grande delicatezza, realismo e particolare intensità il ruolo di Sandro, nel suo allontanarsi da sé per l’Alzheimer, Massimo Ghini ha già condiviso poche settimane fa a Roma anche il Nastro simbolicamente collettivo andato all’intero cast del film.

La cerimonia del 30 giugno al Teatro Antico di Taormina sarà anticipata da uno Speciale su Rai Movie e sarà poi trasmessa in differita e in seconda serata su Rai1 e nel mondo su Rai Italia.

Organizzata con il sostegno del MiBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo Direzione Generale per il Cinema, del Main sponsor BNL – GRUPPO BNP PARIBAS e il supporto della Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, Sicilia Film Commission nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei, Fondazione Taormina Arte, la cerimonia dei Nastri chiude tradizionalmente la stagione cinematografica con una serata di grande cinema e glamour. Sfileranno sul palco i grandi protagonisti del cinema italiano.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]