Giovedì, 28 Giugno 2018 11:47

“L’albero del vicino”. La banalità dell’odio quotidiano. Recensione

Scritto da

Hafsteinn Gunnar Sigurðsson racconta la quotidianità di una tranquilla zona residenziale di Reykjavik, dove una giovane coppia arriva a separarsi perché lei scopre il marito mentre guarda il video di un amplesso con un’ex. L’uomo torna a casa dei genitori e combatte per far riconoscere i suoi diritti di padre, mentre i suoi due vecchi iniziano un contenzioso con dei vicini a causa di un albero e di un gatto.

La banalità delle tensioni quotidiane, forti dei disturbi psichici e delle paure di persone qualunque, avrà esiti che nessuno avrebbe supposto …

Presentato nella sezione Orizzonti alla 74ma Mostra di Venezia e candidato all’Oscar in rappresentanza dell’Islanda quale miglior film straniero, “L’albero del vicino” è una dark comedy, molto apprezzata dalla critica internazionale, che dimostra come l’aggressività inizi in primis nel privato, istintività che può condurre alle guerre su larga scala. Sigurðsson, realisticamente, inserisce anche l’importanza del caso, aspetto che ha indubbia importanza nella nostra vita.

Un tema non nuovo che il regista affronta in maniera personale, facendosi seguire grazie alla capacità di fondere insieme riflessione e ritmo narrativo. Hafsteinn Gunnar Sigurðsson del resto si è già distinto con il suo film d’esordio Either Way, vincitore nel 2001 al Torino Film Festival. Bravi anche gli attori che con naturalezza rendono credibile la storia.

  • DATA USCITA: 28 giugno 2018
  • GENERE: Commedia, Drammatico
  • ANNO: 2017
  • REGIA: Hafsteinn Gunnar Sigurðsson
  • ATTORI: Steinþór Hróar Steinþórsson, Edda Björgvinsdóttir, Porsteinn Bachmann, Selma Björnsdóttir, Dóra Jóhannsdóttir
  • PAESE: Islanda
  • DURATA: 89 Min
  • DISTRIBUZIONE: Satine Film
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Poesia

L'anima oziosa

Nell’anima mia infingarda si annida insaziabile l’orda sfrenata dei desideri.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Isabella, in una mattina d'estate confina di tempesta

Ad Isabella Viola morta di fatica a dicembre 2012 nella stazione Termini di Roma

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La vittoria sulla paura: vincere contro il cancro si può

Sul mare di Bari  al  2° Trofeo Nazionale “LILT di Dragon Boat tenutosi  il 22 e 23 settembre vince l’equipaggio in rosa delle  Pink Butterfly dell’associazione Pagaie Rosa dragon boat...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Donna: sinonimo di genio e creatività

Non solo Rita Levi di Montalcini o Frida Kahlo, scienziate di fama o celebri artiste:ci sono donne altrettanto geniali ma meno conosciute alle quali dobbiamo comunque  grazie, a cominciare da...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077