Lunedì, 02 Luglio 2018 13:59

Nastri d’Argento. Pluripremaito “Dogman” seguito da altri fuoriclasse

Scritto da

TAORMINA - L’annunciato trionfo di Dogman ha caratterizzato la settantaduesima edizione dei Nastri d’argento, manifestazione sempre pronta a donarci un parterre denso di star della cinematografia nostrana, con uno sguardo rivolto all’internazionalità.

Il film del “pittore” della nostra cinematografia, colui che ha saputo coniugare la sua precedente attività di artista figurativo con un‘arte parente quale il cinema, ossia Matteo Garrone, ha fatto incetta di premi , ottenendone ben otto, tra cui regia, produzione, sonoro. Ed a spiccare anche il Nastro per il miglior attore protagonista, sempre per Dogman, destinato sia a Marcello Fonte, già incensato a Cannes, sia ad Edoardo Pesce, con la motivazione nell’assegnazione del premio nell’ottima complementarietà emersa tra i due attori nel film, con il secondo, impegnato spesso in ruoli da cattivo, che ha ringraziato la sapiente guida proprio del film director romano per aver saputo esaltare le sue capacità recitative sia sul piano piscologico che fisico, chiedendogli anche un duro lavoro in palestra ed alimentare e sottoponendolo a lunghe sedute sotto le abili mani dei truccatori.

La brava Carlotta Proietti ha presentato la serata avvalendosi  degli interessanti interventi di Laura Delli Colli, mentre le personalità si avvicendavano sul palco del Teatro Antico di Taormina.

Pluripremiato anche “Loro” (considerato e non frazionato in due parti) di Paolo Sorrentino che ha conseguito quattro Nastri e “Come un gatto in tangenziale”, di Riccardo Milani,che ha ricevuto tre allori. Proprio per “Loro” ha ricevuto il nastro come migliore attrice protagonista Elena Sofia Ricci che, encomiata dall’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Sandro Pappalardo, ha sottolineato la grandissima soddisfazione, per un’attrice di teatro oltreché di cinema, per un premio così importante in un teatro dalla storia millenaria e multiculturale. Commovente è stata la dedica dell’attrice fiorentina rivolta a sua madre (Elena Ricci Poccetto), prima scenografa del cinema italiano, modello di vita per lei.

Sempre “Loro” ha ottenuto i Nastri assegnati per le interpretazioni di gran rilievo generate dalla bella e carismatica Kasia Smutniak e da Riccardo Scamarcio (assente , ha ringraziato tramite un video) che hanno visto affidare loro rispettivamente i Nastri come migliore attrice non protagonista  e migliore attore non protagonista.

A Paola Cortellesi è stato tributato il Nastro per la migliore attrice commedia ( a Antonio Albanese quello per migliore attore commedia) per la sua performance in “Come un gatto in tangenziale”, film con al centro, come ha detto la stessa attrice, una divaricazione evidente tra ceti differenti, mondi  e modi incapaci di correlarsi tra loro , con personaggi realistici nel loro esprimersi quasi a protendersi al di fuori del film stesso.

Tra i premi speciali si segnalano i Nastri alla carriera per Gigi Proietti (che ha ritirato il premio a Roma) e Massimo Ghini, estremamente lieto per il riconoscimento ottenuto ed il premio “Nino Manfredi” che ha visto come protagonista Claudia Gerini (ottima in “Ammore e malavita” ed in ”A casa tutti bene”) premiata dalla nipote  e dalla moglie del compianto attore ossia rispettivamente Sara Simone e la bellissima Erminia Manfredi.

La musica ha trovato la sua esaltazione grazie al premio per il miglior soggetto assegnato ad un mito della musica italiana quale Ligabue (“Made in Italy”), che da tempo non si accostava all’arte filmica ed anche per l’alloro per la migliore colonna sonora  e  quello per la Canzone originale( bang bang)   dati a Pivio ed Aldo Descalzi (liriche di Nelson) per “Ammore e Malavita” con l’esibizione canora di Serena Rossi e Franco Ricciardi a sigillare ulteriormente il Nastro.

Il Premio Persol personaggio dell’anno di cui è stato insignito Edoardo Leo ( distintosi in “Smetto quando voglio- ad honorem “ed “Io c’è” , film in cui è anche stato sceneggiatore) ed il Nastro  Opera Prima , con la vittoria di Damiano e Fabio D’Innocenzo (“La terra dell’abbastanza”) si sono affiancati a premi con un grande valore sociale  ossia i Nastri della legalità dati al film “Prima che la notte”, con la regia di Daniele Vicari, e “Nato a Casal di Principe” del film director Bruno Oliviero.

La manifestazione ha avuto una sua prolusione molto brillante nella serata precedente con una cena di gala vissuta nell’incanto del panorama dell’isola bella del “La plage” che ha ospitato, il giorno della premiazione, anche la conferenza stampa condotta da Laura Delli Colli, il tutto proseguito poi con un incontro glamour con tutti i protagonisti al “Timeo” di Taormina e con la cena esclusiva tenutasi alla “Baronessa” della famiglia Parisi.

ELENCO COMPLETO VINCITORI

MIGLIOR FILM:  Dogman ( Matteo Garrone)

REGIA: Mattero Garrone ( Dogman)

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE: Fabio e Damiano D’Innocenzo ( La terra dell’Abbastanza)

PRODUTTORE: Archimede e Rai Cinema- Matteo Garrone e Paolo Del brocco ( Dogman)

SOGGETTO : Made in Italy (Luciano Ligabue)

SCENEGGIATURA :  Loro ( Paolo Sorrentino , Umberto Contarello)

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA: Marcello Fonte ed Edoardo pesce ( Dogman)

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: Elena Sofia Ricci ( Loro)

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: Riccardo Scamarcio ( Loro)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Kasia Smutniak( Loro)

MIGLIOR COMMEDIA: Riccardo Milani (Come un gatto in tangenziale)

MIGLIOR ATTORE COMMEDIA: Antonio Albanese  ( Come un gatto in tangenziale)

MIGLIORE ATTRICE COMMEDIA: Paola Cortellesi ( Come un gatto in tangenziale)

FOTOGRAFIA: Gian Filippo Corticelli ( Napoli Velata)

SCENOGRAFIA: Dimitri Capuani ( Come un gatto in tangenziale)

COSTUMI: Nicoletta Taranta ( Agadah, A ciambra)

MONTAGGIO  ex-aequo: Walter Fasano ( Chiamami con il tuo nome) e Marco Spoletini ( Dogman)

SONORO IN PRESA DIRETTA: Maricetta Lombardo ( Dogman, L’intrusa)

COLONNA SONORA: Pivio ed Aldo De Scalzi- liriche di Nelson ( Ammore e malavita)

CANZONE ORIGINALE.: Bang Bang con musica di Pivio e Aldo De Scalzi e liriche di Nelson interpretata da Serena Rossi , Franco Ricciardi e Giampaolo Morelli

PREMI SPECIALI 2018 (assegnati dal direttivo nazionale):

ALLA CARRIERA : Gigi Proietti e Massimo Ghini

NASTRI SPECIALI :

Paolo Taviani ( Una questione privata)

Nome di donna ( Cristiana Capotondi, autrice del soggetto Cristiana Mainard, il regista M. Tullio Giordana e il produttore L. Cerri)

PER IL CINEMA INTERNAZIONALE.

  • V. STORARO (per la cinematografia di W .Allen La ruota delle meraviglie,  )
  • P. VIRZì ( Ella &John- The leisure seeker)
  • Gatta cenerentola
  • Tutto il cast ( A casa tutti bene)

NASTRO D’ARGENTO VIVO cinema e ragazzi ( 1° edizione): G. Salvatores (Il ragazzo invisibile- Seconda generazione)

CASTING DIRECTOR: F. Vedovati ( Dogman)

NASTRI DELLA LEGALITA’, in collaborazione con il festival trame:

  • Prima che la notte( al reg. D Vicari; F. Gifuni; ai prod. Rai ed a P. e F. Lucisano per iif)
  • Nato a Casal di principe (al reg. B. Oliviero; A. LApice, M. Gallo;D. finocchiaro; L. Sardo; prod.: A. Letizia e M. Li Sacchi)

PREMIO “NINO MANFREDI”: Caludia Gerini ( Ammore e malavita, A casa tutti bene)

PREMI GUGLIELMO BIRAGHI per gli esordienti dell’anno:

  • Euridice exen ( Loro)- in collaborazione con nuovo IMAIE
  • Guglielmo Poggi ( il tutto fare)
  • Andrea Lattanzi (Manuel)

PREMIO GRAZIELLA BONACCHI 2018: Luigi Fedele (Quanto Basta) 

NASTRI D’ARGENTO SIAE Sceneggiatura – per i giovani autori: Damiano e Fabio D’Innocenzo( la terra dell’abbastanza)

NASTRI D’ARGENTO- HAMILTON BEHIND THE CAMERA: Luciano Ligabue ( Made in Italy)

PERSONAGGIO DELL’ANNO PERSOL- NASTRI D’ARGENTO:  Edoardo Leo ( Io c’è, Smetto quando voglio-ad honorem)

NASTRI D’ARGENTO WELLA per l’immagine : Elena Sofia Ricci.

 

Gianmaria Tesei

Attore, giornalista

www.dazebaonews.it

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Poesia

Capitale

Una donna Piange nel frastuono della città eterna Sembra un fagotto adagiato Il volto chino sul sudicio sagrato bagnato di pioggia e lacrime Nell' indifferenza di una giornata qualunque Uomini...

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Castelli di sabbia

Castello di sabbia splendi al sole senza mura indifeso sulla bionda spiaggia.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077