Giovedì, 23 Agosto 2018 11:43

“Resta con me”, storia vera di due skipper innamorati alla deriva nel Pacifico. Recensione

Scritto da

Baltasar KormάKur, il regista di “Resta con me” (il titolo in inglese è il più avventuroso Adrift, ovvero Alla deriva), oltre che appassionato di storie sulla lotta per la sopravvivenza è anche un esperto uomo di mare.

Colpito dalla vicenda biografica, raccontata dieci anni dopo il terribile naufragio da Tami Oldham Ashcraft nell’omonimo libro edito in Italia da HarperCollins, ha portato sullo schermo i 41 giorni in solitudine nell’oceano, senza contatti e scarsità di cibo, prima di arrivare alla salvezza. Tami si è presa cura durante la durissima traversata del fidanzato Richard Sharp, che era gravemente ferito: il film è la storia di questa sfida per la sopravvivenza e del loro amore, sentimento che ha avuto grandissima parte nella capacità di opporsi a un destino avverso.

I due attori protagonisti Shailene Woodly e Sam Clafin sono bravi, le difficili scene in mezzo all’oceano credibili, punteggiato di flashback il lungometraggio ricostruisce l’incontro e i caratteri dei due giovani skipper, il coraggio, la passione per l’avventura. Girato in 49 giorni, la maggior parte delle riprese al  largo delle isole Fiji, “Resta con me” è un disaster movie di esperta tecnica, imperniato su una situazione straordinaria anche dal punto di vista sentimentale - essere uniti contro la morte lega e non accade ogni giorno - che piacerà agli amanti delle emozioni forti.

Per associazione d’idee riporta alla memoria un’altra storia vera che, letteralmente, risucchia: “Racconto di un naufrago” di Gabriel Garcia Marquez, pubblicato a puntate negli anni cinquanta sul quotidiano El Espectador.  Narra quanto accaduto a Luis Alejando Velasco, giovane della marina colombiana, dato per disperso con altri sette compagni a causa di una tempesta. Velasco si salvò, su una zattera in mare per dieci giorni e riaccolto come un eroe in patria. La versione di Marquez mise in luce la verità scomoda che il superstite gli aveva confidato: la nave, che trasportava un carico di contrabbando, si era ribaltata non a causa di un uragano ma di un’onda, perché non rispettava le regole di sicurezza.

  • DATA USCITA: 29 agosto 2018
  • GENEREAzione, Avventura, Drammatico, Sentimentale, Thriller
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Baltasar Kormákur
  • ATTORI: Shailene Woodley, Sam Claflin, Jeffrey Thomas, Elizabeth Hawthorne, Grace Palmer, Siale Tunoka, Kael Damlamian
  • PAESE: USA
  • DURATA: 93 Min
  • DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Arte. Il “Cencio” di Milo Manara e la Madre di Dio sotto il cielo di Siena

SIENA - Il grande filosofo Friedrich Nietzsche sosteneva che ogni verità è curva e Milo Manara l'artista che ha dipinto il Palio dedicato alla Madonna Assunta in cielo del 16...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]