Mercoledì, 19 Settembre 2018 20:54

“Michelangelo Infinito” l’occhio cinematografico che esalta l’arte. Recensione

Scritto da

“Michelangelo Infinito” - diretto da Emanuele Imbucci su soggetto e con la direzione artistica di Cosetta Lagani - ripercorre la vita di Michelangelo Buonarroti attraverso il rapporto con i luoghi e la materia con cui lavorava e dimostra come il cinema sappia esaltare e scavare nei meandri delle opere d’arte, estrapolando i loro lati più misteriosi, facendone risaltare la bellezza e i segreti attraverso inquadrature e luci uniche che, nella realtà, l’occhio umano non saprebbe scoprire.

Un lavoro cinematografico collettivo d’impegno pari a quello del soggetto rappresentato, che gli interpreti sintetizzano così: “Mi sentivo indegno del personaggio di Michelangelo – dice Enrico Lo Verso – ma grazie al grande aiuto della squadra di Sky Arte sono riuscito ad avvicinarmi a lui”. E Ivano Marescotti che narra per bocca del Vasari: “Avevo una conoscenza scolastica del Vasari e ho scoperto che è stato l’iniziatore della storia della critica contemporanea. Il film non riguarda solo l’opera perché contiene lo stupore”. Quello stupore che anche lo spettatore prova di fronte a questo film che gli presenta in profondità un artista conosciuto come non lo ha mai visto. Enrico Lo Verso che dà corpo e anima al genio riesce a renderlo credibile, lo stesso si può dire di Ivano Marescotti alias Giorgio Vasari. Entrambi gli attori sono resi molto somiglianti ai ritratti che ci vengono tramandati dei due artisti.  “Michelangelo Infinito” sarà sul grande schermo per una settimana a partire dal 27 settembre e dal 2019 su Sky.

Cuore del lungometraggio è la produzione scultoria, pittorica e architettonica di Michelangelo Buonarroti e la sua tensione alla perfezione che lo rendeva perennemente insoddisfatto, lato che ce lo fa scoprire umano. Per tracciare in modo fedele il protagonista, gli sceneggiatori hanno studiato gli scritti del genio fiorentino, tra cui le “Lettere e Rime”. Attraverso il flusso dei ricordi, ripercorriamo l’infanzia del pittore quando disegnava ovunque tanto da essere indirizzato alla bottega di Domenico Ghirlandaio, artista tra i più quotati dell’epoca: Michelangelo era nato nel 1475. Affascinati seguiamo le vicende in cui, poco più che ventenne, firmò con il Vaticano il contratto per la Pietà, la creazione del David e le mutazioni nella decorazione della Cappella Sistina, a partire dal 1508 fino al Giudizio Universale del 1541. Emozionanti le spiegazioni dei personaggi del monumentale affresco, in particolare la famosissima Genesi della quale tutti abbiamo presente il dito di Dio e la mano di Adamo che tendono a toccarsi. Un lavoro di pregio che ha comportato 15 set, quasi due anni di lavoro, otto mesi di pre-produzione, due mesi di riprese, dieci mesi di post-produzione e 200 persone coinvolte, oltre settanta ore girato in sei luoghi storici Firenze, Roma, Città del Vaticano, Milano, le cave di marmo di Carrara e il Castello Odescalchi di Bracciano.

  • DATA USCITA: 27 settembre 2018
  • GENERE: Biografico, Drammatico
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Emanuele Imbucci
  • ATTORI: Enrico Lo Verso, Ivano Marescotti
  • PAESE: Italia
  • DISTRIBUZIONE: Lucky Red
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]