Martedì, 06 Novembre 2018 14:32

“Conversazione su Tiresia” di e con Andrea Camilleri in sala il 5, 6, 7 novembre

Scritto da

L’undici giugno scorso , il teatro Greco di Siracusa si è animato di spettatori per il grande evento. Sotto un cielo stellato nel bellissimo scenario. Andrea Camilleri camminava lentamente aiutato da Valentina, sua collaboratrice.

Un palco dedicato al grande scrittore, con un sottofondo dei Genesis The Cinema Show.  Per la prima volta Camilleri ha affrontato in pubblico la sua più grande sfida, solo con 4mila spettatori, cieco da qualche anno, la sua voce, le sue parole entrano dritte in fondo al cuore degli spettatori. Conversazione su Tiresia è il titolo dello spettacolo scelto, scritto e interpretato dallo scrittore. Una figura mitologica greca, cieca, come Camilleri. Dal grande successo, i due registi Roberto Andò e Stefano Vicario hanno avuto l’idea di diffondere lo spettacolo e di trasformarlo in un film. Per dare la possibilità ad ognuno di noi di poter conoscere sotto un altro aspetto quasi mitologico uno dei più grandi artisti viventi.Sarà in sala soloper tre giorniil 5 6 7 novembre 2018, prodotto da Carlo degli Esposti per Palomar,e distribuito in esclusiva al cinema da Nexo Digital.

 Eccone un assaggio : Tiresia affronta ma non vede solo il presente, vede anche il futuro. Camilleri dice “Da quando non ci vedo più vedo le cose assai più chiaramente” un discorso lungo che riesce a raccontare la sua vita attraverso le conversazioni che affronta Tiresia nel viaggio dei lunghi discorsi con Omero, Seneca, Dante, e tanti altri. In continua trasformazione in senso metaforico, tutte le sue vite vissute da uomo e da scrittore. Camilleri  stanco ma con la sua voce forte, ci fa percepire il suo grande sforzo e ci fa apprezzare la sua continua voglia di vivere, senza fermarsi mai, da 40 anni scrive tutti i giorni per regalarci emozioni. Lo spettacolo è fluido, mai banale, con punte di leggera ironia stimola una curiosità continua. 

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Poesia

Io so Carmela

(dedicata a Carmela, stuprata a 12 anni, a Taranto per 4 giorni, suicidatasi due mesi dopo, il 15 aprile 2007)

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Don Chisciotte

Nei delicati riflessi di luna prenderà forma la follia disegnerà l’esile figura di un pazzo giustiziere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Musica. Guida utile per diventare ascoltatori professionisti

Partecipando al fenomeno delle reti umane è inevitabile trovarsi spesso legati a certi nodi voluti con forza dalla condivisione. L’abbraccio emotivo con gli individui sparsi per il mondo è indubbiamente...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Il giro dell'oca di Erri De Luca: dialogo con il figlio mai nato

La scrittura di Erri De Luca è da sempre impregnata di vita vissuta, di immagini, di profumi e ricordi; è una tessitura fortemente autobiografica che diviene, in alcuni casi, solco...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077