Giovedì, 07 Marzo 2019 08:21

Il Francofilm festeggia 10 anni. 13 film in concorso

Scritto da

ROMA - Il “Francofilm - Festival del cinema francofono” ideato e coordinato dall’Institut français - Centre Saint-Louis di Roma, festeggia dal 7 al 14 marzo la decima edizione con 15 lungometraggi in cartellone. Si apre con il film belga fuori concorso “Pour vivre heureux” di Dimitri Linder e Salima Sarah Glamin, vincitore del premio pubblico al Festival internazionale del film francofono di Namur che patrocina per il quinto anno consecutivo il Francofilm. 

Le opere in concorso, per la maggior parte inedite in Italia e arricchite dalla presenza di registi e inviti speciali, sono 13 provenienti da altrettanti Paesi membri dell’Organizzazione Internazionale della Francofonia: Albania, Armenia, Belgio, Bulgaria, Canada-Québec, Costa d’Avorio, Francia, Lussemburgo, Mali, Marocco, Romania, Svizzera e Tunisia. 

In palio il Premio della Giuria presieduta da Romano Milani, Segretario Generale del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani e composta da Maite Bulgari, Consigliere di Amministrazione di Istituto Luce Cinecittà e Antonio Flamini, Direttore artistico del Roma Africa Film Festival. Anche gli spettatori potranno assegnare il loro riconoscimento votando al termine delle proiezioni che si svolgeranno all’Institut français - Centre Saint-Louis, in Largo Giuseppe Toniolo, a pochi passi da piazza Navona. L’ingresso è gratuito. I film sono in versione originale e sottotitolati in italiano.

La premiazione dei vincitori e la proiezione di “La promesse de l’aube” di Eric Barbier concluderanno venerdì 14 la decima edizione del  “Francofilm” che è, come sempre, associato alle Giornate della Francofonia in Italia di cui sposa la missione condividendone i valori democratici universali: promuovere la cultura francofona e la lingua francese attraverso attività artistiche e la diffusione di produzioni cinematografiche provenienti dai quattro angoli del mondo. E’organizzato dall’Institut français - Centre Saint-Louis di Roma in collaborazione con le Ambasciate e le Rappresentanze di molti degli 84 Paesi membri dell'Organizzazione Internazionale della Francofonia è patrocinato dal Festival International du Film Francophone de Namur e dal Comune di Roma e organizzato con il sostegno del Gruppo delle Ambasciate francofone a Roma ed Air France e in collaborazione con IF-Cinémathèque Afrique, Romafrica, Cineclub internazionale, I-Wonder pictures. Media-partners Cinecittànews, Tv5 monde, Libera università del cinema.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La riscossa dell'avvenire

Alle donne Che sono le fondamenta della società

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Rosa del deserto

Il muezzin cantilenando va le sue preghiere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]it