Venerdì, 26 Luglio 2019 10:02

Serena Autieri e Kulsum Shadab, due donne da Tao Award

Scritto da

TAORMINA - Premiate con il Tao Award l’attrice Serena Autieri e Kulsum Shadab Wahab, a capo di Ara Lumiere, l’associazione che si batte contro gli attacchi con l’acido verso le donne.

L’attrice napoletana, così disponibile nei confronti di addetti ai lavori e fan, ha confessato che il ruolo per lei più difficile è stato quello di Lady Diana, interpretato a teatro in una biografia nella quale la principessa parlava con se stessa, facendo risaltare l’intreccio e il confronto tra il lato privato e pubblico: cosa che le ha richiesto oltre un anno e mezzo di lavoro per entrare appieno nel personaggio. Serena Autieri ha affermato come, nella sua carriera, vorrebbe interpretare dei ruoli “action”, dinamici, confacenti a un aspetto della sua personalità che molte persone non le attribuirebbero. La sfida più grande è stata per la splendida attrice sapere mettere assieme recitazione e canto. Avendo fatto parecchia commedia, ora le piacerebbe fare emergere il lato drammatico da trasporre in ruoli ad hoc. La brava cantante partenopea - i cui progetti più recenti sono una fiction Rai, “La menzogna” di Florian Zeller, “Rosso napoletano”, le quattro giornate d’amore, sulle quattro giornate di Napoli e un musical - ha sottolineato come nella seconda parte della sua carriera sia molto più attiva sul versante della scrittura e autoriale, avendo avuto il piacere di collaborare alle idee iniziali e alla sceneggiatura, come per “Rosso napoletano”. Mentre la regia è ancora un ambito che non l’alletta molto.

Kulsum Shadab, bellissima donna indiana, fondatrice di Ara Lumiere e del progetto Ngo Hothur Foundation, ha voluto unire il suo amore per la moda a un impegno per il sociale che si esprime a difesa delle donne che hanno subito aggressioni con l’acido. Un gruppo di donne indiane sopravvissute a questo terribile delitto, sono state da Kulsum Shadab riunite per realizzare copricapo fatti a mano, opere uniche che adornano i capelli delle donne, mantenendo la memoria e l’importanza della resilienza e dell’orrore contro la violenza. Kulsum Shadab ha sostenuto come la sua volontà sia di reinserire le donne colpite dall’acido nella società, rafforzarne l’io - lodevole anche il progetto di skin banking per la ricostruzione della pelle di queste donne, bisognose di numerosi interventi chirurgici - parlando e testimoniando le loro sofferenze affinché tali eventi nequitosi non accadano mai più.  Kulsum Shadab riesce ad accendere in loro il sorriso e la gioia del riprendersi, con una comunicazione sociale che promuove i talenti di queste donne coraggiose, la cui rinascita è un risorgere dell’umanità stessa.

Gianmaria Tesei

Attore, giornalista

www.dazebaonews.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Le parole

Le parole strumenti nelle nostre mani scritte ripetute vogliono essere comprese.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

La finestra dell'anima

C’è una finestra nell’anima mia m’affaccio per stupirmi nell’infinito rosso d’un tramonto che non esiste…..

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]