Mercoledì, 10 Novembre 2010 13:43

“Unstoppable”, adrenalina e maestria fuori controllo

Scritto da

ROMA - Il protagonista di Unstoppable – Fuori controllo, l’ultimo film di Tony Scott, è un treno lungo un chilometro, alto come un grattacielo ma disteso sui binari di una ferrovia della Pennsylvania.

È lanciato ad alta velocità verso la cittadina di Stanton, senza nessuno a bordo. E proprio a Stanton ha casa e famiglia Will Colson, l’eroe del film che riuscirà a bloccare la folle corsa del treno 777 saltando da una locomotiva all’altra a pochi chilometri dalla sua città, sotto gli occhi orgogliosi della moglie. Will, interpretato da Chris Pine, è un giovane macchinista al primo giorno di lavoro dopo quattro mesi di formazione, affiancato da un esperto ingegnere ferroviario che ha il volto rassicurante di Denzel Washington. I suoi consigli, e le sue mosse, saranno decisive per la soluzione del caso: insieme riusciranno a fermare l’enorme treno agganciandolo con una piccola locomotiva su cui stavano lavorando.


Unstoppable è ispirato a una storia vera, datata 2001 e ambientata a Kenton in Ohio. Il film è soprattutto un esercizio di stile e di maestria del regista Tony Scott, anche produttore della pellicola costata 90 milioni di dollari. Da Top Gun, il titolo che gli ha dato la celebrità ai botteghini, è diventato un esperto tessitore di trame d’azione che dosa preziosamente la tensione lungo l’arco della narrazione del film. In Unstoppable si sprecano infatti le riprese aeree e quelle in corsa sul treno a 80 chilometri orari con circa quaranta telecamere. Il montaggio serrato e la musica fanno il resto.
Nonostante il peso dell’azione, nel film riesce a insinuarsi una minima riflessione sul mondo del lavoro, sulle relazioni tra gli squali dei piani alti degli uffici e gli umili dipendenti, sul turnover che privilegia le giovani risorse rispetto ai vecchi lavoratori, destinati al prepensionamento ma capaci ancora di spendersi per l’azienda. Per Denzel Washington si tratta della quinta collaborazione con il fratello minore di Ridley Scott. E dopo in Pelham 123 – Ostaggi in metropolitana, vediamo il due volte premio Oscar recitare ancora una volta quasi esclusivamente in un mezzo di trasporto. Accanto a lui, l’astro nascente di Hollywood Chris Pine, il capitano Kirk dello Star Trek di J.J. Abrams, e la sensuale Rosario Dawson.




Scheda film

Regia di  TONY SCOTT
Sceneggiatura di MARK BOMBACK
Prodotto da JULIE YORN, TONY SCOTT, MIMI ROGERS, ERIC McLEOD, ALEX YOUNG
Montaggio di CHRIS LEBENZON e ROBERT DUFFY

CAST

Frank     DENZEL WASHINGTON
Will     CHRIS PINE
Connie    ROSARIO DAWSON
Dewey    ETHAN SUPLEE
Galvin    KEVIN DUNN
Bunny    KEVIN CHAPMAN
Ned    LEW TEMPLE

 

TRAILER


Trailer fornito da Filmtrailer.com

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]