Martedì, 26 Novembre 2019 15:53

Sala Umberto. “La piccola bottega degli orrori”, dal 3 al 22 dicembre 2019

Scritto da

ROMA – “La piccola bottega degli orrori”, musical di grande successo internazionale, in Italia fu prodotto per la prima volta dalla Compagnia della Rancia nel 1988 per la regia di Saverio Marconi e poi ripreso in diverse edizioni successive.

Dopo 12 anni torna ora nei teatri italiani, decisamente rinnovato dalla regia di Piero di Blasio,  grazie a Viola Produzioni (in coproduzione con OTI - Officine del Teatro Italiano e con Bottega Teatro Marche) che lo presenta nella sua versione 2.0. “Little Shop of Horrors” , omonimo titolo originale,  è basato sul film del 1960 diretto da Roger Corman.  Debuttò nel 1982 al Works Progress Administration Theatre di New York, per poi spostarsi nello stesso anno all'Orpheum Theater, uno dei più importanti teatri Off - Broadway. Vinse diversi premi sia a New York sia a Londra. Dopo 2.209 repliche, è il terzo musical più a lungo rappresentato nella storia dei teatri Off-Broadway. Nel 2003 arrivò al Virginia Theater di Broadway, dove rimase in scena per quasi un anno.  Va aggiunto che, nel 1986, la trasposizione cinematografica diretta da Frank Oz ottenne due candidature agli Oscar: miglior canzone originale (“Mean Green Mother from Outer Space”, che insieme al brano che dà il titolo al musical e a “Skid Row”, “Somewhere That's Green”, “Suddenly Seymour” diventa una hit) e migliori effetti speciali. 

Un classico del genere, dunque, che in Italia, offerto a distanza di tanto tempo, ha il sapore della novità. La vicenda che racconta “La piccola bottega degli orrori” si svolge a New York negli anni ‘60. Seymour lavora in un negozio di fiori insieme ad Audrey, giovane collega. Quando il proprietario  decide di chiudere per la poca clientela Audrey consiglia a Seymour di esporre una strana piantina, da lui presa in un negozio cinese durante un'eclissi. La pianta esposta, che Seymour chiama "Audrey 2", attira nuovi clienti, ma inizia a morire proprio quando gli affari migliorano. Nulla funziona per farla stare meglio, finché tagliandosi accidentalmente un dito Seymour scopre che Audrey 2 si nutre esclusivamente di sangue umano. Diventato celebre, Seymour prova a chiedere ad Audrey di uscire con lui, ma lei rifiuta per via del fidanzato, sadico e violento dentista, pur ricambiando in segreto il suo amore. Una notte la pianta inizia a parlare e chiede a Seymour di ricevere sempre più sangue, tuttavia lui non è più in grado di darle il proprio. Allora la pianta gli propone, per nutrirla, di uccidere la gente, in cambio avrà ricchezza e fama. Seymour si rifiuta ma quando vede Audrey maltrattata dal dentista, decide di sacrificare il rivale: da quel momento gli eventi tragicomici sfuggono di mano a Seymour, fino ad arrivare a un finale unico e inaspettato. 

Dopo 30 anni esatti GIAMPIERO INGRASSIA torna ad interpretare il ruolo di Seymour ne LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI, che ha segnato nel 1989 il suo primo debutto in un genere che l’ha visto protagonista di grandi titoli internazionali.  Sarà in scena con lui il noto giurato di Ballando con le stelle FABIO CANINO, attore di esperienza nel teatro di prosa, che affronta con grande entusiasmo per la prima volta il musical, ne ruolo di Mushnik, proprietario della piccola bottega degli orrori. Ad affiancarli nel personaggio di Audrey l’esplosiva BELIA MARTIN che torna in Italia dopo lo straordinario successo di Sister Act.  Questa quarta edizione italiana, riadattata e diretta da PIERO DI BLASIO, vedrà nel ruolo della pianta Audrey II VEKMA K, una Drag Queen internazionale. A completare il cast EMILIANO GEPPETTI nel ruolo di Orin il dentista, tre strepitose coriste sempre in scena: GIOVANNA D’ANGI, STEFANIA FRATEPIETRO e CLAUDIA PORTALE e l’ensemble composto da 4 performer. Giovani promettenti, provenienti dalla scuola di teatro, debuttano insieme ad attori affermati portando una ventata di freschezza che, con i sapienti cambiamenti attuati da Di Blasio, renderà lo spettacolo quasi inedito.

ALESSANDRO LONGOBARDI

VIOLA PRODUZIONI IN COPRODUZIONE CON OTI - OFFICINE DEL TEATRO ITALIANO
 E CON BOTTEGA TEATRO MARCHE
PRESENTANO

GIAMPIERO INGRASSIA – SEYMOUR          FABIO CANINO – MUSHNIK

BELIA MARTIN – AUDREY

“LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI  ORRORI”

TESTI E LIBRETTO DI HOWARD ASHMAN    MUSICHE DI ALAN MENKEN

BASATO SUL FILM DI ROGER CORMAN - SCENEGGIATURA DI CHARLES GRIFFITH

e con

EMILIANO GEPPETTI - ORIN SCRIVELLO

LORENZO DI PIETRO in arte VELMA K - AUDREY II

GIOVANNA D’ANGI – CRYSTAL          STEFANIA FRATEPIETRO – CHIFFON

CLAUDIA PORTALE – RONNETTE

ENSEMBLE

MICHELE ANASTASI, LUCREZIA DE MATTEIS, ROSITA DENTI, MARIO PIANA

SCENE GIANLUCA AMODIO | COSTUMI FRANCESCA GROSSI

COREOGRAFIE LUCA PELUSO | DIREZIONE MUSICALE DINO SCUDERI | REALIZZAZIONE BASI RICCARDO DI PAOLA

DISEGNO LUCI OSCAR LEPORE | DISEGNO SUONO LUCA FINOTTI

ADATTAMENTO E REGIA
PIERO DI BLASIO

DIRETTORE DI PRODUZIONE CARLO BUTTO’       SUPERVISIONE ARTISTICA ALESSANDRO LONGOBARDI

ASSISTENTE DI PRODUZIONE E AMMINISTRATORE DI COMPAGNIA CARLA DE GASPERIS | AIUTO REGIA ALICE GUIDI

DIRETTORE DI SCENA PASQUALE BERTUCCI |MACCHINISTA GERARDO ESPINOZA

DATORE LUCI OSCAR LEPORE | ELETTRICISTA MICHELA PILO | FONICO DI SALA LUCA FINOTTI | SARTA DI SCENA FRANCESCA GROSSI | ASSISTENTI SCENOGRAFI FLAMINIA LATINI, GIORGIO RODINÒ | SCENOGRAFIA SCENARIO | NOLEGGIO IMPIANTO AUDIO E LUCI SUONO E LUCI TRASPORTI EMANUELE FRAGARIA | FOTO DI SCENA E LOCANDINA MASSIMILIANO FUSCO 

UFFICIO STAMPA SILVIA SIGNORELLI | COORDINAMENTO COMUNICAZIONE LIVIA CLEMENTI | GRAFICA FABIO REA

I NUMERI MUSICALI

ATTO I

  • OPENING /PICCOLA BOTTEGA
  • SKID ROW
  • DA DOO
  • CRESCERAI
  • WSKID RADIO JINGLE
  • IO NON CI CREDO
  • QUEL POSTO LÌ
  • QUI SI RINNOVA TUTTO
  • DENTISTA
  • MUSHNIK & CO
  • FAME
  • GAS
  • FINE PRIMO TEMPO

II ATTO

  • CHIAMI DOMANTTINA
  • E ADESSO SEYMOUR
  • SUPPERTIME
  • MEEK INHERIT
  • QUINDI È DECISO
  • LEXOTAN
  • IO TI MANGERÒ
  • QUEL POSTO LÌ reprise
  • MORTE DI AUDREY
  • MORTE DI SEYMOUR
  • FINALE – NON NUTRITE LE PIANTE

SALA UMBERTO DI ROMA

3 – 22 DICEMBRE 2019

Via della Mercede, 50 Roma

www.salaumberto.com tel.06.6794753 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dal martedì al venerdì ore 21, sabato ore 17 e ore 21, domenica ore 17,

Prezzi da 28 a 38 euro

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

La nuova alba

Interrogarsi… svegliarsi in questo permutare di eventi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]