Giovedì, 13 Ottobre 2011 14:04

“I tre moschettieri”: un po’ troppo cappa e spada in 3D. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - L’ultima versione del celebre feuilleton di Alexandre Dumas è una fantasmagorica sequenza di duelli di scherma e combattimenti, interrotti da brevi siparietti romantici e gag che ricordano I pirati dei Caraibi. Nel film di Paul W.S. Anderson sono giustamente le lame dei moschettieri a farla da padrone, in una trama, però, non del tutto filologicamente esatta, con un mega scontro finale tra due macchine da guerra appese a dei palloni aerostatici. Un po’ troppo.


Del film esiste anche una versione 3D e la nuova tecnologia è perfettamente funzionale alla resa spettacolare della storia. La profondità di campo è esaltata dalle riprese aeree della reggia di Versailles e degli interni dei saloni abitati dal cardinale Richelieu. Nelle scene d’azione sono utilizzati alcuni effetti speciali che abbiamo visto in Matrix, come lo slow motion, mentre i duellanti si impegnano in evoluzioni ginniche come nella Tigre e il dragone di Ang Lee. Delle didascalie introducono invece i personaggi principali del film, primi fra tutti i tre moschettieri, interpretati da Matthew MacFayden, Ray Stevenson e Luke Evans. D’Artagnan ha il volto imberbe di Logan Lerman, già visto in Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo, mentre il palco dei cattivi vede i più rodati Christoph Waltz, nel ruolo di Richelieu, Milla Jovovich, una seducente quanto infingarda Milady, Mads Mikkelsen e un inedito Orlando Bloom, il duca di Buckingham.
I tre moschettieri subisce, infine, le influenze del linguaggio dei videogame e della tv. Si apre infatti con un prologo che sembra tratto da un gioco di strategia e si chiude con un finale aperto, da serie tv moderna, che lascia presagire il ritorno del cast per un sequel.



I tre moschettieri
un film di Paul W.S. Anderson
con Logan Lerman, Matthew MacFayden, Ray Stevenson, Luke Evans, Christoph Waltz, Milla Jovovich e Orlando Bloom
scritto da Alex Litwak e Andrew Davies
nella colonna sonora anche la canzone When we were young dei Take that


Trailer “I tre moschettieri”

 

 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La finestra dell'anima

C’è una finestra nell’anima mia m’affaccio per stupirmi nell’infinito rosso d’un tramonto che non esiste…..

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Prima edizione di “Sinfonia d’impresa”, dedicata a Glauco Dei

MONTEPULCIANO - Il 22 settembre alle Cantine Dei di Montepulciano si è svolta la prima edizione di Sinfonia d'Impresa dedicata all'ingegner Glauco Dei, un industriale che ha saputo coniugare cultura...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]