Mercoledì, 22 Febbraio 2012 17:28

“50 e 50”: metà commedia e metà dramma. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - Si può ridere di una malattia terminale? Sicuramente è difficile. Costruire una commedia sul cancro poi è ancora più pericoloso. Ma 50 e 50 di Jonathan Levine mostra che l’umorismo può nascere anche da argomenti delicati. A patto che sia trattato con sufficiente spirito e arguzia.



Adam vive una vita sicura. Fin troppo. Non beve, non fuma, lavora da sei mesi allo stesso servizio radiofonico e ha una fidanzata con cui non si accorge di avere dei problemi. Ma il cambiamento nella sua routine arriva come un fulmine a ciel sereno: una forma rara e forse mortale di cancro. Frustrato, incapace di accettare la malattia, il giovane non reagisce e sembra non voler combattere. Sarà l’incontro con la terapista Katherine a fargli aprire gli occhi e a non dare nulla per scontato.

Applaudito al Toronto Film Festival, 50/50 gioca in modo efficace tra dramma e commedia. Raccontando quelle situazioni folli, umoristiche e paradossali che possono nascere anche durante una malattia estremamente grave. Il merito è soprattutto del migliore amico di Adam, Kyle, che tenta di convincerlo a riprendere in mano la sua vita e ad osare di più. Anche usando il cancro per attirare le ragazze.

Il film si basa sugli ingredienti tipici del cinema americano indipendente. Una sceneggiatura brillante, un’ottima colonna sonora e attori celebri tra i cinefili. Primo fra tutti Joseph Gordon-Levitt nel ruolo di Adam, che riesce a rimanere nell’immaginario degli spettatori per la sua faccia pulita e per la capacità di alternare grossi blockbuster e film indipendenti.  Da ricordare anche una splendida Anjelica Huston, madre emotiva e maniaca del controllo, ma prototipo di tutte le mamme del mondo.

Forse a Hollywood non vincerà nessun premio ma un film che affronta temi complessi senza dare risposte preconfezionate, ha già vinto nel cuore degli spettatori.


50 e 50
Di Jonathan Levine
Scritto da Will Reiser
con Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen,  Anna Kendrick, Bryce Dallas Howard e Anjelica Huston
Al cinema dal 2 marzo 2012



50 e 50  - trailer

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Le parole

Le parole strumenti nelle nostre mani scritte ripetute vogliono essere comprese.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

La finestra dell'anima

C’è una finestra nell’anima mia m’affaccio per stupirmi nell’infinito rosso d’un tramonto che non esiste…..

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]