Chiara Aranci

Chiara Aranci

ROMA - Due fasci di luce accompagnano l’ingresso sul palcoscenico della diva. È lei: l’incarnazione del mito. Marylin Monroe rivive nell’interpretazione di Mariangela D’Abbraccio, una sensualissima diva ancora capace di far sognare il pubblico.

ATENE  - Gli ultimi giorni della campagna elettorale ad Atene nei comizi di Syriza, Nea Dimokratia e del KKE, il partito comunista greco, e lo storico voto del 17 giugno 2012 nel video reportage di Chiara Aranci.

ROMA - Sono due volti di una Roma sparita i protagonisti della commedia “Muratori”, scritta da Edoardo Erba e diretta da Massimo Venturiello, in scena al teatro Quirinetta fino al 27 maggio.

ROMA - Sembra una danza della morte quella che apre lo spettacolo “Penelope in Groznyj”, scritto e diretto da Marco Calvani in scena al teatro Vascello fino al 13 maggio, invece sono solo persone vestite di stracci, o poco più, che passeggiano tra le rovine di una città distrutta, trascinando un corpo privo ormai di anima, logorata da anni di guerra. 

ROMA - Al teatro Piccolo Eliseo è in scena dal 6 al 18 marzo “Il coraggio di Adele”, scritto e diretto da Giampiero Rappa, già regista e autore di “Sogno d’amore” e “Prenditi cura di me”. Lo spettacolo racconta di Adele (Teresa Saponangelo) e Lucas (Filippo Dini) protagonisti di una storia d’amore ambientata sul finire di un’ipotetica guerra.

ROMA - Altrove, laggiù: “Là bas” è il nome dato da familiari e amici al luogo dove finiscono i loro parenti  immigrati africani. Europa, Italia, non importa dove, per loro quel luogo è semplicemente “lontano”.

ROMA - Un lutto è un processo da elaborare, quando poi il lutto è quello della propria madre il tutto richiede uno sforzo maggiore.

ROMA. C’è una donna sola sul palco. E’ un’Antigone moderna. Lacerata dalla tragedia che interpreta e dalle sue paure personali. Un’immaginaria presenza in sala le fa perdere ripetutamente la sua concentrazione sul palco. Ma forse è l’occasione giusta per liberarsi e dare sfogo alle sue ansie. E quel pubblico che le provoca il panico diventa il confidente cui consegnare i ricordi del passato che più le hanno fatto male.

ROMA - Un ragazzo e una ragazza s’incontrano sul tram. Passa del tempo che fa crescere a entrambi il desiderio di conoscersi. A sciogliere quell’attesa è lei, Michela (Isabella Ragonese) ragazza simbolo dei tempi moderni che si avvicina a lui per prima, Giacomo, (Fabio Volo) generalmente disinibito con le donne ma solo per quelle che lo attraggono fisicamente. 

ROMA - E se Dio fosse una donna? Una donna di mezza età, attenta alle rughe “eterne”, che pensa a come vestirsi nel giorno del giudizio universale, un Dio un po’ godereccio che raccomanda di vivere la vita agli esseri umani senza troppe complicazioni, perché in fondo loro non sono eterni.

Pagina 1 di 3

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]