1111.jpg

 

Festival di Cannes

CANNES - La vita media si è allungata. Per le donne più che per gli uomini. In una recente classifica mondiale, l’Italia è in testa, per la qualità della salute della popolazione. E oggi da noi vivono ben diciassettemila centenari: la città più longeva è Siena, sarà per le contrade, per la tranquillità della vita di provincia, per il cibo genuino e il vino buono.  Eppure da Siena, con la sola eccezione della cantante Gianna Nannini, non è uscita nessuna bellezza del cinema, di quelle stagionate, che alla soglia dei cinquanta non sono meno belle di quando erano agli inizi.

CANNES - Un giovane profugo siriano,  nel film in concorso Jupiter’s Moon di Kornél Mundruczó , viene centrato da diversi proiettili  mentre cerca di passare clandestinamente la frontiera serbo-ungherese.

CANNES - Va alla serie The Young Pope di Paolo Sorrentino il ‘Nastro dell’anno 2017’. Lo ha deciso il Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici - che assegna i premi dell’edizione numero 71, come sempre con il sostegno del MiBACT DG Cinema - e annuncerà le ‘cinquine’ il 6 Giugno prossimo, anticipando da Cannes una notizia che rompe per la prima volta gli schemi tradizionalmente seguiti dai palmarès dei grandi premi cinematografici. 

CANNES -  Ritroviamo il nostro animo bambino in questo delizioso e commovente film di Todd Haynes, la storia é intrisa di magia e di un sentimento di libertà infantile che si sprigiona dalle immagini, dalle bellissime musiche.

CANNES - Dice chiaro e tondo Mario C.: “Se fossi il padrone di una sala cinematografica, l’avrei giù chiusa e trasformata in un bel supermercato”. Gli fa eco Giovanni B.: “Se fossi il titolare di una fabbrica di televisori, l’avrei già venduta ai cinesi e avrei aperto un bell’agriturismo”.

CANNES- « Loveless »  di Andrey Zvyagintsev, in corsa per la Palma d’ oro,  é stato accolto con lunghi applausi al Palais du Festival. 

CANNES - Giuseppe Di Matteo è stato un ragazzino ucciso nel 1996 dalla mafia, dopo una lunghissima prigionia, nel tentativo di far tacere suo padre  Santino Di Matteo, collaboratore di giustizia ed ex-mafioso.

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077